E' morto Manoel de Oliveira, decano dei registi di cinema

E' morto Manoel de Oliveira, decano dei registi di cinema
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si è spento nella sua casa di Porto Manoel de Oliveira, decano del cinema portoghese e tra i suoi più affermati ambasciatori nel mondo. A dicembre

PUBBLICITÀ

Si è spento nella sua casa di Porto Manoel de Oliveira, decano del cinema portoghese e tra i suoi più affermati ambasciatori nel mondo.

A dicembre, aveva festeggiato il 106esimo compleanno insieme al suo pubblico, in occasione dell’uscita del suo ultimo film, dal tiolo “Il vecchio di Restelo”.

Una “riflessione sull’umanità”, così aveva descritto questo cortometraggio realizzato la primavera scorsa, a dispetto dei problemi di salute che lo affliggevano ormai da qualche tempo.

Un regista esigente e instancabile, che non ha mai smesso di interrogarsi sul senso della vita: così era conosciuto Manoel de Oliveira.

Una fama internazionale ottenuta tardi, a sessant’anni suonati. E, da allora, mai una pausa: un titolo nuovo quasi ogni anno, premi e riconoscimenti a iosa.

In un’intervista rilasciata a euronews qualche anno fa, aveva parlato della morte in questi termini:

“Nel romanzo ‘Guerra e Pace’ di Tolstoj, c‘è un nobile ferito a morte, disteso nel suo letto. A preoccuparlo di più è non sapere che cosa lo attende, che cosa sia la morte. Si guarda intorno e vede una porta aperta. Allora esclama: Ecco, la morte è una porta. Una porta che nessuno vuole varcare”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Manoel de Oliveira: "Il cinema è il solo specchio della vita"

Manoel de Oliveira: "la Ue tende verso una sola fede - la democrazia, e un solo ordine superiore - Bruxelles"

Portogallo: si insedia il nuovo governo di centrodestra, ma la maggioranza è minima