EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Kiev: bilaterale tra Poroshenko e Erdogan. Soddisfazione reciproca

Kiev: bilaterale tra Poroshenko e Erdogan. Soddisfazione reciproca
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Soddisfazione a Kiev dopo il vertice tra il presidente Poroshenko e il suo omologo turco, Erdogan. Tra gli argomenti toccati nel bilaterale la crisi

PUBBLICITÀ

Soddisfazione a Kiev dopo il vertice tra il presidente Poroshenko e il suo omologo turco, Erdogan. Tra gli argomenti toccati nel bilaterale la crisi ucraina, la questione economica e la situazione dei tatari di Crimea, minoranza etnica, turcofona, a prevalenza musulmana, i cui diritti vengono sistematicamente violati da quando la penisola è stata annessa alla Russia.

Poroshenko ha ringraziato la Turchia: “Voglio ringraziare il sig. presidente per il supporto all’Ucraina nella missione di pace dell’Onu per il ridimensionamento della situazione nell’Est del Paese”.
Erdogan ha ribadito che: “La Turchia sta prendendo tutte le misure necessarie per il mantenimento della pace nella regione del Mar Nero,
In quanto membri della Nato stiamo prendendo le dovute precauzioni contro ogni tipo di minaccia”.

La protezione dei diritti dei tatari di Crimea, sta molto a cuore a Erdogan che ha offerto a Kiev un prestito da 50 milioni di dollari e un extra di 10 milioni in assistenza umanitaria.

Dmytro Polonsky, euronews:
“La Turchia si avvicina all’Ucraina economicamente e supporta la sua integrità territoriale. Il libero commercio, una partnership strategica e il supporto dei Tatari di Crimea sono stati i principali argomenti nell’agenda dell’incontro ufficiale tra Kiev ed Ankara. La cooperazione si fa più intensa anno dopo anno e i risultati si vedranno in futuro”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zelensky da Erdoğan a Istanbul, il presidente turco annuncia le sue ultime elezioni

Zelensky: "La presidenza italiana del G7 porterà soluzioni forti"

Ucraina-Turchia: confronto su grano e Formula di pace. Zelensky-Erdoğan sempre più vicini