EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

India. Linciaggio presunto stupratore: almeno 18 arresti

India. Linciaggio presunto stupratore: almeno 18 arresti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Almeno 18 persone sono state arrestate questa domenica a Dimapur, nello Stato di Nagaland, India Nord-Orientale, con l’accusa di essere implicate nel

PUBBLICITÀ

Almeno 18 persone sono state arrestate questa domenica a Dimapur, nello Stato di Nagaland, India Nord-Orientale, con l’accusa di essere implicate nel linciaggio di Syed Farid Khan. L’uomo, 35 anni, era stato fermato lo scorso 24 febbraio con l’accusa di avere violentato e ucciso una giovane di 19 anni.

Giovedì la folla aveva accerchiato la prigione da cui il presunto colpevole veniva rilasciato. Era stato ucciso a bastonate e poi impiccato.

Al di là dei numerosi dubbi sulla colpevolezza dell’uomo, ucciso probabilmente per questioni etniche, l’ennesimo episodio di violenza connessa agli abusi sessuali arriva proprio mentre l’India vieta la diffusione di un documentario sul caso che, nel 2012, aveva scosso il Paese e il mondo.

La morte di una giovane a seguito delle ferite riportate durante uno stupro collettivo. Uno dei 4 condannati a morte dichiara, durante l’intervista, che parte della colpa andava fatta ricadere sull’atteggiamento della vittima.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste degli agricoltori in India, scontri con la polizia alle porte di Nuova Delhi

Cosa pensano i georgiani della nuova legge sull'influenza straniera?

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"