EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Londra preoccupata dopo la fuga di notizie sull'identità del boia dell'Isil

Londra preoccupata dopo la fuga di notizie sull'identità del boia dell'Isil
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Esprime preoccupazione il governo del premier britannico di David Cameron dopo la fuga di notizie sui media sull’identità del boia del sedicente

PUBBLICITÀ

Esprime preoccupazione il governo del premier britannico di David Cameron dopo la fuga di notizie sui media sull’identità del boia del sedicente Stato Islamico.

Il vero nome del jihadista “John”, sarebbe Mohammed Emwazi, un londinese nato in Kuwait.

Ora una parziale conferma arriva anche da un’organizzazione pro-diritti umani nei paesi islamici.

“Sarete sorpresi di sapere – sottolinea Asim Qureshi, di CAGE – che il Mohammed che io ho conosciuto era estremamente gentile, educato e misurato. Il giovane più umile che abbia mai incontrato. Tra lui e la persona che vediamo nei video c‘è una certa somiglianza. Ma non posso dire di essere sicuro al cento per cento, anche perchè ha il volto coperto”.

27 anni, laureato in informatica Emwazi si sarebbe avvicinato all’estremismo islamico dopo un viaggio in Tanzania, nel 2009. L’anno successivo era stato detenuto dall’antiterrorismo britannico mentre pianificava di entrare in Kuwait. Poi la macabra fama di boia dell’Isil.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito, Starmer vuole ricostruire le relazioni con l'Unione europea

Wimbledon: Alcaraz batte Djokovic, Kate Middleton consegna il premio

Come potrebbero cambiare le politiche migratorie del Regno Unito con un governo laburista