EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Libano, arrestata una delle mogli di al-Baghdadi. Si combatte ancora attorno a Kobane

Libano, arrestata una delle mogli di al-Baghdadi. Si combatte ancora attorno a Kobane
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Le forze di sicurezza libanesi hanno arrestato una delle mogli e una delle figlie di Abu Bakr al-Baghdadi, leader dei miliziani dell’Isil. Secondo

PUBBLICITÀ

Le forze di sicurezza libanesi hanno arrestato una delle mogli e una delle figlie di Abu Bakr al-Baghdadi, leader dei miliziani dell’Isil.

Secondo fonti vicine all’intelligence di Beirut, la donna sarebbe irachena e avrebbe tentato di entrare nel paese con un documento falso.

L’arresto fa salire la già alta tensione tra l’Isil e il Libano, dopo le incursioni dalla Siria di questa estate e il rapimento di una trentina tra agenti e soldati, che i miliziani vorrebbero scambiare con propri militanti arrestati in Libano.

Intanto si continua a combattere attorno a Kobane, a due passi dal confine turco-siriano. Secondo fonti citate dai media, un emiro ceceno, Asdullah al-Sishani avrebbe perso la vita nel corso di un attacco jihadista, respinto però dalle forze kurde.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Libano: quattro feriti dopo un bombardamento, Onu avvia un'indagine

Scambio di razzi tra Hezbollah e Israele, Borrell: "Evitare escalation in Medio Oriente"

Gaza, nuovi attacchi di Israele: in migliaia all'addio al vicecapo di Hamas a Beirut