EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Esplode in piazza la rabbia dei messicani per i 43 studenti scomparsi

Esplode in piazza la rabbia dei messicani per i 43 studenti scomparsi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La rabbia dei messicani per la scomparsa dei 43 studenti dello stato di Guerrero, consegnati dalla polizia ai narcos, è scoppiata in piazza a Città

PUBBLICITÀ

La rabbia dei messicani per la scomparsa dei 43 studenti dello stato di Guerrero, consegnati dalla polizia ai narcos, è scoppiata in piazza a Città del Messico.

Nel secondo anniversario dell’elezione di Enrique Pena Nieto alla presidenza della Repubblica, migliaia di manifestanti hanno preso d’assalto banche e negozi, dando vita per ore a scene di guerriglia urbana.

Sotto pressione per la diffusa indignazione civile, il capo dello stato – di cui i manifestanti chiedono le dimissioni – ha promesso lo scioglimento dei corpi di polizia locali, ampiamente corrotti, e il varo di altre misure per accrescere la sicurezza.

Gli scontri con le forze di polizia sono scoppiati alla fine della manifestazione, quando una cinquantina di persone col volto coperto hanno ingaggiato battaglia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nuova Caledonia: rimpatriati i turisti, sette i morti per gli scontri nell'arcipelago

Cosa pensano i georgiani della nuova legge sull'influenza straniera?

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"