Gli Stati Uniti orientali nuovamente sotto una coltre di neve

Gli Stati Uniti orientali nuovamente sotto una coltre di neve
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Diversi stati sono spazzati da un’onda di freddo polare che finora ha fatto una decina di vittime per problemi legati al freddo.

Il governatore di New York ha dichiarato lo stato di emergenza. I record per le precipitazioni sono stati battuti anche in Michigan. Anche Chicago è coperta di neve.

“Abbiamo chiesto aiuto agli Stati vicini”, ha detto il governatore di New York Cuomo, “e ci stiamo mobilitando come possiamo”.

La città di Buffalo è quella che ha pagato il conto più pesante con sei morti anche se qualcuno ricorda la bufera del 1977: “Quella volta è stata forse più dura, ma oggi è difficile a causa delle interruzioni di corrente e per tante altre difficoltà che hanno reso la situazione difficile”, dice una donna.

In gravi condizioni anche Chicago che appena qualche settimana fa era stata spazzata da piogge torrenziali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Trump a processo, morto l'uomo che si è dato fuoco davanti al tribunale di New York

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York