EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Addio a Bob Hoskins

Addio a Bob Hoskins
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Aveva ottenuto moltissimi riconoscimenti in vita nella sua quarantennale carriera d’attore. Non era alto, occhi vivacissimi, braccia forti; era inglese, ateo, comunista, autoironico, istrione. Bob Hoskins, all’anagrafe Robert Williams Hoskins junior, nato a Bury St. Edmunds nel Suffolk il 26 ottobre del 1942. Si è spento in ospedale. Da anni soffriva del morbo di Parkinson.
Con “Mona Lisa” vinse nel 1986 a Cannes il premio al miglior attore ma anche il BAFTA, un Golden Globe e una nominato agli oscar.
Era amato da tutti per il suo tratto, al sua gentilezza. Un vero gentleman.

La sua biografia assomiglia a quella di altri illustri inglesi come Charlie Chaplin o Cary Grant, infatti era stato: camionista, facchino, lavavetri, idraulico, pompiere, marinaio. Cresciuto alla scuola della strada, si imbarcò su un cargo norvegese e finì in teatro per caso, accompagnando un amico. Entro’ infatti
nella più celebre compagnia del Regno Unito, la Royal Shakespeare Company.

L’ultima film in cui attiro’ l’attenzine internazionale è “We Want Sex”, poi il ritiro dalla scene per via della diagnosi della malattia. Il suo è stato un addio in punta di piedi com’era entrato nel cinema.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Come potrebbero cambiare le politiche migratorie del Regno Unito con un governo laburista

Stonehenge riapre al pubblico dopo il blitz vandalico di Just Stop Oil: "i monoliti sono integri"

"Naomi: in fashion", gli abiti della top model Naomi Campbell in mostra a Londra