ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Banche spagnole positive

Banche spagnole positive
Dimensioni di testo Aa Aa

La reazione della borsa di Madrid al piano di salvataggio delle banche spagnole é stata molto variata. Certo al termine della seduta tutto il comparto bancario é positivo, ma le perplessità restano perché una volta che il prestito sarà investito le difficoltà permangono specie sul lungo termine.

Le banche spagnole hanno bisogno di una cifra compresa tra i 37 e gli 80 miliardi per rifinanziarsi.

Il piu’ grave problema sono i crediti immobiliari tossici, Il governo conservatore di Madrid ha innalzato al 45% dei fondi propri il tasso di copertura per questi crediti. Non tutti gli istituti di credito ne hanno i mezzi.

Gli analisti amerebbero vedere Madrid acquisire tutti questi crediti tiossici per parcheggiarli in un’unica banca e purgare i bilanci degli istituti di credito.

Gli investitori temono che gonfiano il debito della Spagna il prestito europeo rende il suo finanziamenti ancora piu’ problematico e costoso sui mercati internazionali. In un anno l’esposizione delle banche spagnole sul debito è pressoché raddoppiata