EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Svezia, prima strada elettrificata permanente al mondo per auto elettriche da ricaricare in guida

E20 Örebro-Hallsberg
E20 Örebro-Hallsberg Diritti d'autore WSP/Trafikverket
Diritti d'autore WSP/Trafikverket
Di Roselyne Min
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Prima al mondo nel suo genere, l'autostrada elettrica potrebbe portare a un'espansione di ulteriori 3.000 km di strade elettriche in Svezia entro il 2045

PUBBLICITÀ

Mentre il mese scorso l'Ue ha approvato una legge storica per imporre a tutte le nuove auto vendute di avere zero emissioni di CO2 dal 2035, i Paesi europei si stanno affrettando a preparare l'infrastruttura necessaria per una mobilità senza combustibili fossili.

E la Svezia sta ora trasformando un'autostrada in una strada elettrificata permanente, la prima del suo genere al mondo.

Su una strada elettrica, auto e camion possono ricaricarsi durante la guida.

Gli esperti affermano che la ricarica dinamica consente loro di percorrere distanze maggiori con batterie più piccole e di evitare l'attesa alle stazioni di ricarica.

Il Paese scandinavo è stato il pioniere delle strade elettrificate attraverso diversi progetti pilota, tra cui la prima strada elettrica temporanea al mondo.

"Pensiamo che la soluzione dell'elettrificazione sia la via da seguire per decarbonizzare il settore dei trasporti e stiamo lavorando a una serie di soluzioni", ha dichiarato a Euronews Next Jan Pettersson, direttore dello sviluppo strategico di Trafikverket, l'amministrazione dei trasporti svedese.

L'autostrada scelta, la strada europea E20, collega gli hub logistici tra Hallsberg e Örebro, situati al centro delle tre principali città del paese, Stoccolma, Göteborg e Malmö.

Come funziona?

Il progetto è attualmente in fase di appalto e dovrebbe essere realizzato entro il 2025.

Il metodo di ricarica per E20 non è stato deciso ma esistono tre tipi di ricarica: sistema a catenaria, sistema induttivo e sistema conduttivo.

Il primo può essere utilizzato solo per veicoli pesanti, perché utilizza cavi aerei per fornire elettricità a un tipo speciale di autobus o tram.

Nel 2018, Trafikverket ha inaugurato il primo binario di ricarica al mondo per veicoli elettrici su strade pubbliche come progetto pilota tra l'aeroporto Arlanda di Stoccolma e un'area logistica logistica a Rosersberg.

Lungo un tratto di 2 km. è stata fresata nell'asfalto una rotaia elettrica sulla quale i carrelli elettrici abbassano un braccio mobile che riceve corrente.

La ricarica conduttiva funziona come un caricabatterie per smartphone: invece di collegare un caricabatterie, questi veicoli elettrici speciali hanno un pad o una targa sulla strada e quando il veicolo è sopra di esso, il pad ricarica il veicolo in modalità wireless.

Il sistema di ricarica induttiva utilizza apparecchiature speciali sepolte sotto la strada che inviano elettricità a una bobina nel veicolo elettrico: la bobina nel veicolo utilizza quindi quell'elettricità per caricare la batteria.

Nel 2020 ha costruito una strada elettrica wireless per autocarri pesanti e autobus nella città insulare di Visby.

Potenziali vantaggi per le auto private

Pettersson afferma che il mondo sta affrontando una "sfida speciale" per mantenere carichi i veicoli pesanti.

Sebbene gran parte dell'Electric Road System (ERS) si concentri sui camion, un recente studio ha suggerito che anche le auto private potrebbero trarne vantaggio.

Lo studio ha simulato i modelli di movimento di 412 auto private su parti delle strade nazionali ed europee svedesi e ha scoperto che la combinazione della ricarica domestica con la ricarica dinamica può ridurre le dimensioni della batteria fino al 70%.

PUBBLICITÀ

I ricercatori dietro lo studio affermano anche che non tutte le strade in Svezia devono essere elettrificate: farlo solo sul 25% di tutte le strade sarebbe efficiente per il funzionamento del sistema.

Questo è stato il primo tentativo di simulare il sistema stradale elettrico con modelli di guida reali, ma i ricercatori sottolineano che l'ERS potrebbe non essere adatto a tutti.

Shoman, infatti, dice che la differenza nell'autonomia della batteria tra questi due tipi di residenti potrebbe arrivare fino al 20%.

Altri Paesi come l'Italia, il Regno Unito, gli Stati Uniti e l'India stanno raddoppiando la costruzione di sistemi ERS.

Con l'intenzione di espandere di altri 3.000 km di strade elettriche entro il 2045, la Svezia ha collaborato con Germania e Francia per scambiare esperienze attraverso collaborazioni di autorità e ricerca sulle strade elettriche.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le auto elettriche fermeranno la discussione dell'Ue sul divieto dei motori benzina/diesel nel 2035?

Auto elettriche, nuovo regolamento europeo sulla rete di trasporti: stazioni di ricarica ogni 60 km

Nel nuovo centro di collaudo olandese di Hyperloop