This content is not available in your region

Cos'è l'Anno Europeo della Gioventù?

Di Naomi Lloyd
euronews_icons_loading
Cos'è l'Anno Europeo della Gioventù?
Diritti d'autore  euronews

L'Unione europea ha dichiarato il 2022 l'Anno della Gioventù, sostenendo che si tratta di un riconoscimento dei sacrifici fatti dalle giovani generazioni durante la pandemia. Come parte dell'Anno della Gioventù sono previste attività, conferenze e iniziative per i giovani in tutti i paesi dell'Ue. Un'attenzione particolare sarà dedicata ai giovani con meno opportunità.

Ci saranno anche maggiori sforzi per includere le priorità dei giovani nelle pertinenti aree politiche dell'Ue e nel processo decisionale. L'iniziativa faro dell'Anno della Gioventù è il programma Alma.

Quanti giovani sono disoccupati nell'Ue?

La disoccupazione giovanile sta diminuendo, ma i giovani hanno ancora il doppio delle probabilità di essere disoccupati (14%) rispetto alla media della popolazione in età lavorativa (6,2%). 

Il 12,7% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni non è impegnato nell'istruzione, nell'occupazione o nella formazione. Questi giovani sono conosciuti come Neet: sono quasi 9 milioni.

Cos'è la Garanzia per i giovani?

Per aiutare a colmare il divario e far lavorare i giovani, la Garanzia per i giovani dell'Ue garantisce che tutti i giovani sotto i 30 anni che si iscrivono ricevano un'offerta di lavoro, apprendistato, istruzione o formazione entro quattro mesi.

Da quando è stata adottata nel 2013 più di 3 milioni di giovani hanno accettato ogni anno un'offerta, il che significa che finora sono state aiutate 36 milioni di persone. La Garanzia rafforzata per i giovani ha esteso la sua offerta a giovani tra i 15 e i 29 anni (inizialmente la fascia di età considerata era 15-25). 

I dati sui giovani passati attraverso gli schemi di Garanzia per i giovani dal 2014 indicano che in media, nell'Ue, 6, 12 e 18 mesi dopo avere ricevuto un'offertà più della metà giovani ha un lavoro, studia o segue dei corsi  di formazione .