EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Olaf Scholz vuole riformare l'Unione europea

Olaf Scholz è cancelliere tedesco dal dicembre 2021
Olaf Scholz è cancelliere tedesco dal dicembre 2021 Diritti d'autore Eric VIDAL/ European Union 2023 - Source : EP
Diritti d'autore Eric VIDAL/ European Union 2023 - Source : EP
Di Vincenzo GenoveseJorge Liboreiro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel suo discorso al Parlamento di Strasburgo, il cancelliere tedesco sottolinea la necessità di superare il voto all'unanimità in politica estera e materia fiscale, oltre a ribadire il pieno sostegno all'Ucraina

PUBBLICITÀ

La data è simbolica, l'occasione solenne: il 9 maggio 2023, Festa dell'Europa e 73esimo anniversario della dichiarazione Schuman, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha enunciato al Parlamento comunitario di Strasburgo la sua visione del progetto europeo

A 73 anni dalla nascita del progetto di integrazione europea, il Cancelliere tedesco ne ribadisce l'assoluta necessità, per evitare che la storia di guerre e massacri si ripeta in Europa.

Allargata e riformata

Per garantirsi un posto nel mondo di domani, l'Ue deve cambiare, ha affermato il cancelliere. "Abbiamo bisogno di un'UE geopolitica, di un'UE allargata e riformata e di un'UE aperta al futuro".

In particolare, Scholz è contrario alla regola del voto all'unanimità  in materia di politica estera e politica fiscale, e vorrebbe l'adozione di un processo decisionale a maggioranza qualificata tra gli Stati membri.

"Agli scettici voglio dire: non è l'unanimità, non l'approvazione al 100% di tutte le decisioni che crea la massima legittimità democratica possibile. Anzi, è proprio la ricerca di maggioranze e alleanze che distingue la democrazia", le sue parole.

E dato che l'Unione rappresenta solo il 5% della popolazione mondiale, diventa fondamentale far sentire la propria voce e difendere i propri interessi di fronte ai grandi attori geopolitici internazionali. Soprattutto in un mondo sempre più multipolare.

"Bisogna garantire all'Europa un posto nel mondo di domani. Un posto non al di sopra o al di sotto di altri Paesi e regioni. Ma al loro fianco, su un piano di parità".

"Non è l'unanimità che crea la massima legittimità democratica possibile"
Olaf Scholz
Cancelliere federale della Germania

Nessuna paura della Russia

Scholz chiede anche di non farsi intimidire dalla Russia e insiste sulla necessità di sostenere l'Ucraina, sia durante la guerra, che nella ricostruzione.

"È una grande opportunità, non solo per l'Ucraina, ma per l'Europa nel suo insieme. Perché un'Ucraina prospera, democratica, europea è il simbolo più chiaro del rifiuto della politica imperiale e revisionista di Putin nel nostro continente".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlino, bilaterale Germania-Cina. Scholz: "La Cina continui a non fornire armi alla Russia"

L'Ue resiste alla tempesta economica scatenata dalla guerra ucraina

"Stato di Palestina unica via per la pace" dice il primo ministro dell'Irlanda Harris a Euronews