This content is not available in your region

La Turchia diventa Türkiye. Il Presidente Erdogan chiede di riconoscere il nuovo nome

Access to the comments Commenti
Di Jorge Liboreiro
euronews_icons_loading
La Turchia ha cambiato nome in Türkiye
La Turchia ha cambiato nome in Türkiye   -   Diritti d'autore  Burhan Ozbilici/AP

La Turchia ha chiesto alla comunità internazionale di usare il suo nome turco, Türkiye, invece di quello inglese. Un nome più adeguato, secondo il presidente Recep Tayyp Erdoğan, a rappresentare la cultura e i valori del Paese. Türkiye è "la migliore rappresentazione ed espressione della cultura, della civiltà e dei valori del popolo turco", ha detto un anno fa Erdoğan. Un nome, soprattutto, che manda in soffitta la vecchia versione inglese dell'appellativo del Paese, cioè "Turkey", che significa "tacchino". 

Ma mentre le Nazioni Unite e la Nato hanno già accettato e fatto proprio "Türkiye", i critici di Ankara sottolineano che la mossa è tutta orientata a catturare e a galvanizzare l'elettorato più nazionalista e attaccato all'immagine della nazione sulla scena globale, distogliendo l'attenzione della popolazione dai problemi economici del Paese

Qualunque siano le ragioni, la Turchia non è il primo, né il solo, Paese a cambiare il suo nome: Iran, Thailandia, Sri Lanka e Myanmar sono solo alcuni esempi di Stati che, fino a non molto tempo fa, si chiamavano in un altro modo. 

Guardate il video per scoprire le altre nazioni che hanno cambiato il proprio nome.