This content is not available in your region

Usa-UE cercano di reagire assieme alle carenze provocate dalla guerra

Access to the comments Commenti
Di Pedro Sacadura  & Chris Pritchards
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  Euronews

Bruxelles e Washington vogliono rafforzare le catene di approvvigionamento globali, per contrastare gli effetti dell'invasione russa in Ucraina.

Il conflitto ha gettato nel caos la produzione e l0ottenimento di componenti chiave peggiorando la crisi del costo della vita su entrambe le sponde dell'Atlantico.

Per questo, lunedì a Parigi, nella seconda riunione del consiglio per il commercio e la tecnologia UE-USA, le due parti hanno cercato di presentare un fronte unito di fronte alla guerra di Mosca.

Valdis Dombrovskis, Vicepresidente esecutivo / Commissario europeo per il Commercio: "È chiaro che l'aggressione della Russia contro l'Ucraina sta creando gravi disagi. Riguarda molte merci oltre confine. Innanzitutto, riguarda l'energia, dove abbiamo già una cooperazione tangibile".

La disponibilità di semiconduttori - componente essenziale dei dispositivi elettronici - è problema molto duro. Ecco perché Bruxelles e Washington vogliono sviluppare un sistema di allerta precoce per identificare eventuali interruzioni globali della produzione di semiconduttori.... E un altro obiettivo, limitare l'accesso della Russia alla tecnologia avanzata.

Gina Raimondo, Segretario al Commercio Usa: "Siamo stati in grado di metterci immediatamente d'accordo e martellare la Russia con controlli estremi sulle esportazioni e sostanzialmente tagliandola fuori da tutta la tecnologia avanzata di cui hanno bisogno per condurre le loro operazioni militari".

Tuttavia, non è solo la Russia nel mirino. Anche la Cina lo è. E in quanto uno dei maggiori produttori mondiali di semiconduttori...Bruxelles e Washington hanno deciso di ampliare le loro catene di approvvigionamento per le terre rare, fondamentali per la realizzazione di strumenti tecnologici utilizzate per realizzare il prodotto.