This content is not available in your region

Apple accusata di abuso di posizione dominante

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  Mark Lennihan/Associated Press

L'Unione Europea ha accusato Apple di aver abusato della sua posizione dominante limitando l'accesso ai rivali al suo sistema di pagamento mobile Apple Pay.

La Commissione europea sta indagando sulla società statunitense dal 2020 e la sua opinione preliminare è che Apple stia limitando la concorrenza impedendo agli sviluppatori di app di portafogli mobili di accedere all'hardware e al software necessari sui suoi dispositivi.

Margrethe Vestager, vicepresidente della Commissione Ue: “Escludendo gli altri dal gioco, Apple ha ingiustamente protetto i suoi portafogli Apple Pay dalla concorrenza. Se dimostrato, questo comportamento equivarrebbe ad abuso di posizione dominante, illegale secondo le nostre regole”.

Il caso dell'antitrust potrebbe comportare un'enorme multa per il produttore di iPhone e costringerlo ad aprire la sua tecnologia di chip NFC alla concorrenza.

Nelle ultime settimane l'UE ha anche approvato importanti atti legislativi come il Digital Act.

Questa legislazione, nota come Digital Act, è anche destinata a limitare il potere di mercato delle più grandi aziende tecnologiche del mondo.

Apple ha affermato che continuerà a collaborare con la Commissione.

"Apple Pay è solo una delle tante opzioni disponibili per i consumatori europei per effettuare pagamenti e ha garantito un accesso equo all'FC definendo standard leader del settore per la privacy e la sicurezza", ha affermato la società in una nota.