This content is not available in your region

Convoglio della libertà a Bruxelles. Protesta fallita

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Convoglio della libertà a Bruxelles. Protesta fallita
Diritti d'autore  Euronews

Nonostante le roboanti dichiarazioni sul mettere Bruxelles a ferro e fuoco, nella capitale belga sono arrivati molti meno manifestanti del previsto. .

Quelli che ci sono riusciti facevano parte del cosiddetto "convoglio della libertà" che ha manifestato a Parigi nel fine settimana; a volte scontrandosi con la polizia. Tali scontri sono diventati relativamente frequenti e a volte violenti a Bruxelles negli ultimi mesi.

Questo lunedì è stato più calmo, con solo un centinaio di persone che hanno cercato di avvicinarsi alle istituzioni europee e un gruppo simile che si è invece riunito in centro della città.

I manifestanti vogliono la fine delle misure di salute pubblica come le vaccinazioni, il pass covid e altre restrizioni.

Così un manifestante: “È molto importante che le persone vedano che non siamo solo un piccolo gruppo, ma siamo tanti. In Germania, il nostro cancelliere Scholtz dice sempre che c'è solo una piccola parte della popolazione che pensa che le misure anticoronavirus siano troppo dure, ma non si tratta solo di coronavirus. Ci sono tante cose che non vanno in questo momento".

Un'altra persona aggiunge: "Voglio che cose come i passaporti di vaccinazione e tutte le restrizioni siano completamente eliminate".

Il membri del convoglio avevano promesso di riunirsi in vari luoghi di Bruxelles, come il quartier generale dell'UE e quello della NATO.

La polizia belga si è preparata per l'arrivo del convoglio dalla Francia. Il servizio di polizia federale e locale ha aumentato i blocchi stradali per intercettare i manifestanti.

Le autorità belghe si sono rifiutate di autorizzare le proteste; i veicoli sono stati reindirizzati al parcheggio dell'Expo di Bruxelles e la protesta è sostanzialmente fallita.