Droghe, in Europa un mercato da 24 mld di euro

Droghe, in Europa un mercato da 24 mld di euro
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Fotografare e allo stesso tempo monitorare il consumo di droga da parte degli europei. Questo l’obiettivo del primo rapporto realizzato dal Centro

PUBBLICITÀ

Fotografare e allo stesso tempo monitorare il consumo di droga da parte degli europei. Questo l’obiettivo del primo rapporto realizzato dal Centro per il Monitoraggio europeo sulle droghe e Europol.

Un mercato da 24 miliardi quello del consumo di droghe nel Vecchio Continente, che diventa così uno dei più interessanti per il crimine organizzato.

https://infogr.am/cLxrc4TRv6oMEn2B

La droga più diffusa è la cannabis, seguita dall’eroina e poi da cocaina e dal consumo di anfetamine ed excstasy.

La larga diffusione e il consumo di sostanze stupefacenti contribuisce anche alla diversificazione delle organizzazioni criminali, che passano abilmente attraverso diversi tipi di attività illecite.

“Abbiamo già osservato casi di gruppi criminali che impegnati nello spaccio di droga hanno dal giorno all’altro cambiato la loro attività e sono passati magari ad occuparsi del traffico illegale di migranti. O il contrario” dichiara il Direttore di Europol Rob Wainwright.

Nel rapporto anche la conferma del ruolo decisivo della rete nell’incremento del commercio di sostanze stupefacenti. Il cui mercato è in continuo aggiornamento.

“Soltanto lo scorso anno abbiamo scoperto circa 100 nuove sostanze psicoattive. Questo significa che ogni settimana sono almeno 2 le nuove sostanze messe sul mercato. Sei, otto anni fa non era nemmeno una nuova sostanza per settimana” ammette Alexis Goosdeel del Centro per il Monitoraggio europeo sulle droghe.

Dal rapporto di Europol e Centro per il Monitoraggio europeo sulle droghe emerge anche il forte ritorno del consumo di eroina, il cui prezzo è oggi considerato molto più basso rispetto al passato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni anticipate in Croazia: il partito di governo favorito dai sondaggi, ma Milanović non molla

State of the Union: Decisioni su clima, trasparenza e migrazione

Indagini in Belgio sulla rete di influenza russa sospettata di aver pagato gli eurodeputati