EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Arte: Picasso all'asta, 200 capolavori in vendita

Arte: Picasso all'asta, 200 capolavori in vendita
Diritti d'autore AP
Diritti d'autore AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Da Sotheby's alcune delle opere del protagonista assoluto dell'arte del XX secolo

PUBBLICITÀ

Eclettico, rivoluzionario, un genio reso immortale dalle sue opere. Ma anche un uomo viscerale e feroce nelle sue relazioni sentimentali: alla sua morte nel 1973, Picasso lasciò ai suoi eredi, figli legittimi e illegittimi, circa 50.000 opere per un valore di oltre 3 miliardi e 700 milioni di franchi francesi.
Parte di quel patrimonio, circa 200 capolavori, è adesso all'asta.

Soiega Holly Braine, direttore del dipartimento di arte impressionista e moderna di Sotheby's: "Picasso è morto senza fare testamento e lo Stato francese ha preso una parte delle sue opere al posto delle tasse dovute. Il resto è stato diviso tra i figli, legittimi e non, e i nipoti. Marina era una delle nipoti legittime. Quindi, in realtà, ha avuto il segmento più straordinario dell'eredità".

Marina è la nipote di Picasso, figlia di Paulo, che l'artista ha avuto con la sua prima moglie, la ballerina russa Olga Khokhlova. Ma gli amori del protagonista assoluto dell'arte del XX secolo non si contano, spesso immortalati nei suoi ritratti, come quello di Marie-Thérèse Walter, la donna dalla quale ebbe la figlia Maya, oggi 85enne. Maya Olivier è la madre di Widmaier Picasso and Diana Widmaier Picasso.
Con la sua seconda moglie, Françoise Gilot, Picasso ebbe altri due figli: Claude e Paloma.
Parte del lascito è adesso in vendita nell'asta online di Sotheby's sino a giovedì.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Arte: ecco come passare "5 minuti con Monet" (a Genova)

Il Gamesummit 2024 prevede emozionanti gare e spettacoli e interessanti dibattiti sui videogiochi

"Tutto del Classic Violin Olympus è unico!": l’intervista a Pavel Vernikov