EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La Rolls di Elizabeth Taylor va all'asta

La Rolls di Elizabeth Taylor va all'asta
Diritti d'autore 
Di Paolo Alberto Valenti
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Rolls-Royce Silver Cloud II Coupé, nota anche come Green Goddess (numero di telaio LSWC278), appartenuta all'attrice Elizabeth Taylor, va all'asta ai primi di agosto a New York

PUBBLICITÀ

Ecco la Rolls-Royce Silver Cloud II Coupé, nota anche come Green Goddess (numero di telaio LSWC278), appartenuta all'attrice statunitense Elizabeth Taylor. Rientra in una serie limitata di circa 20 esemplari con guida a sinistra. Accompagnò l'attrice anche sul set del film Cleopatra a Roma e adesso va all'asta.

Una veicolo in ottimo stato

Fabbricata nel 1960, Green Goddess venne rispedita negli Stati Uniti nel 1963 dove ha trascorso il resto della sua carriera di autoveicolo da star equipaggiata con un propulsore V8 da 6,2 litri. Interamente restaurata e col motore rifatto questa Rolls è in ottime condizioni avendo circa 40.000 miglia al contachilometri, poco più di 60.000 chilometri.

Nel 1962, Elizabeth e il marito Eddie Fisher, che si erano sposati nel 1959, si recarono a Roma per girare il film Cleopatra. Portarono con loro la Rolls Royce che Fisher danneggiò al paraurti anteriore sulla strada per le riprese.

La vendita del 1978

Fino all'anno 1978, Green Goddess era in possesso dell'attrice quando la Taylor mise un annuncio per vederla sul Wall Street Journal. L'attuale proprietario che ha confidato all'asta la macchina è colui che l'acquistò dalla star.

  Green Goddess va all'asta il prossimo 6 agosto a New York insieme ad una Ferrari 330 Gt del 1964.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il cardigan di Kurt Cobain venduto per una cifra record

Il distretto culturale che trasforma lo spazio artistico di Abu Dhabi

Il Gamesummit 2024 prevede emozionanti gare e spettacoli e interessanti dibattiti sui videogiochi