EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nvidia è la società con il più alto valore di Borsa al mondo

Un edificio per uffici di Nvidia a Santa Clara, California
Un edificio per uffici di Nvidia a Santa Clara, California Diritti d'autore Jeff Chiu/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Jeff Chiu/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Tina Teng
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il boom dell'intelligenza artificiale le ha permesso di scavalcare Apple e Microsoft: l'azienda ha una capitalizzazione di mercato di oltre 3.300 miliardi di dollari

PUBBLICITÀ

Nvidia ha superato Apple e Microsoft ed è diventata l'azienda col maggior valore di Borsa al mondo. Martedì le azioni di Nvidia sono balzate del 3,5%, toccando un valore di 135,58 dollari per azione e portando la sua valutazione di mercato a oltre 3.300 miliardi di dollari. Microsoft è ora al secondo posto con una valutazione di 3.320 miliardi di dollari, seguita da Apple con 3.280 miliardi di dollari.

L'ultima impennata nel valore dell'azioni è stata innescata dalla notizia che l'azienda produttrice di chip potrebbe assicurarsi una ponderazione del 20% nel fondo Technology Select Sector SPDR Fund (XLK) dell'S&P 500 in base alle regole di valutazione. Ciò potrebbe portare all'acquisizione di oltre 10 miliardi di dollari di azioni Nvidia da parte dell'Exchange Traded Fund (ETF).

Nvidia è emersa come il più grande vincitore dell'AI dal 2023, grazie alle sue unità di elaborazione grafica (GPU) avanzate, specializzate in capacità di supercomputing a supporto dell'addestramento generativo dell'AI. Il suo fatturato è quasi quadruplicato nel primo trimestre fiscale del 2025.

L'azienda detiene una posizione quasi monopolistica nella produzione di chip per l'intelligenza artificiale, con circa l'80% della quota di mercato. Tra i suoi clienti figurano tutti i principali attori tecnologici, tra cui Microsoft, Amazon, Meta Platforms, Alphabet e OpenAI. Il direttore finanziario Colette Kress ha rivelato che circa il 45% dei ricavi dei data center di Nvidia proviene da questi fornitori di cloud. Nei prossimi mesi la nuova GPU AI per il supercomputing, Blackwell, dovrebbe garantire all'azienda ulteriori profitti.

Uno sguardo alla storia di Nvidia

Nvidia è stata fondata nel 1993 a Sunnyvale, in California. L'amministratore delegato Jensen Huang è uno dei tre cofondatori: è stato direttore di CoreWare e progettista di microprocessori per Advanced Micro Devices (AMD). Il prodotto principale dell'azienda sono le unità di elaborazione grafica (GPU), circuiti elettronici specializzati progettati per accelerare il rendering di immagini e video.

Invece di affidarsi ai ricavi delle vendite del suo centro dati, Nvidia ha inizialmente guadagnato quote di mercato nel settore dei giochi grazie agli accordi con Xbox di Microsoft nel 2000 e con PlayStation di Sony nel 2004. Nvidia è entrata a far parte dello S&P 500 nel 2001. Tuttavia, la bolla delle dot-com ha fatto crollare le sue azioni di quasi il 90% tra gennaio e settembre 2002. Dopo diversi anni di ripresa, grazie alle vendite di GPU e alla creazione della piattaforma CUDA, le azioni di Nvidia hanno registrato un'impennata del 635% dalla fine del 2004 fino al picco del 2008, prima della crisi finanziaria.

CUDA, una piattaforma di elaborazione in parallelo e un modello di programmazione introdotta nel 2006, ha permesso a Nvidia di entrare nel mercato dei data center sfruttando le GPU Nvidia per le attività di elaborazione generale, fondamentali per le applicazioni di AI e deep learning. Le vendite di chip di supercomputing di Nvidia sono state sostenute dal mining di criptovalute nel 2017 e nel 2020. Durante la pandemia i ricavi del settore gaming hanno registrato un'impennata, spingendo la sua valutazione di mercato a superare quella di Intel.

Le azioni di Nvidia sono scese del 67% dal picco del 2021 all'ottobre 2022, quando la Fed ha iniziato i suoi rialzi aggressivi dei tassi. Ma il recente boom dell'intelligenza artificiale ha spinto alle stelle le vendite dei suoi chip per i software di intelligenza artificiale.

Nvidia è sopravvalutata?

Nvidia ha un rapporto prezzo/utile di 78, il più alto del mercato. Il suo rendimento da dividendo è pari allo 0,03%, il che la rende una tipica società in crescita. Nvidia deve investire miliardi di dollari per mantenere la sua quota di mercato. Alcuni analisti ritengono che il suo valore di mercato potrebbe superare i 4.000 miliardi di dollari nel prossimo futuro.

Considerando la crescita annuale dei ricavi, superiore al 200%, secondo gli analisti le azioni di Nvidia hanno valutazione corretta. Tuttavia le azioni della società hanno subito un'impennata così rapida che potrebbe convincere molti azionisti ad incassare i profitti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tesla: assemblea azionisti dà ok a maxi compenso di Elon Musk da 52 miliardi di euro

Euro in ribasso dopo la vittoria della sinistra alle legislative francesi

L'Ue vuole imporre dazi doganali sui prodotti a basso costo veduti da piattaforme come Temu e Shein