Giornata internazionale della donna: Cosa vogliono le donne

Giornata internazionale della donna: Cosa vogliono le donne
Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I pregiudizi di genere nei confronti delle donne possono assumere molte forme e continuano a esistere in tutto il mondo. Alcune donne stanno passando alla guida del cambiamento per ispirare altre, ma ci sono ancora molti progressi da fare.

PUBBLICITÀ

Dal 1975, l'8 marzo si celebra la Giornata internazionale della donna delle Nazioni Unite.

È una giornata che segna i progressi delle donne come leader e artefici del cambiamento in tutti i settori e in tutte le aree. Diverse organizzazioni stanno individuando le aree in cui è possibile colmare il divario retributivo tra i sessi ed eliminare i pregiudizi e le discriminazioni per creare maggiore inclusione, in linea con il tema di quest'anno "Investire nelle donne: Accelerare i progressi".

Il presentatore di Exchange, Guy Shone, ha parlato con due donne di settori diversi che stanno guidando il cambiamento. Katherine Maher, ex amministratrice delegata di Web Summit, una conferenza internazionale annuale di tecnologia, e prossimo amministratrice delegata di NPR, ha avuto un impatto enorme sulle donne nel settore tecnologico. Shaheena Janjuha-Jivraj è professoressa associata presso l’HEC Paris in Qatar, esperta di innovazione, leadership, diversità e autrice pluripremiata, il cui lavoro si concentra sull'ispirazione e l’emancipazione della prossima generazione di donne.

Condividi questo articolo