EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Debito e investimenti: la UE alla prova dei nuovi scenari

In collaborazione con The European Commission
Debito e investimenti: la UE alla prova dei nuovi scenari
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Efi Koutsokosta
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo anni trascorsi a tenere sotto controllo i conti, paesi come Germania, Finlandia e Paesi Bassi sono ora incentivati a spendere di più. Perché del volano degli investimenti, dicono da UE e FMI, non beneficerebbero soltanto loro, ma tutta l'Unione

Dopo dieci anni trascorsi a tenere sotto controllo la spesa pubblica, ci si interroga ora sull'impatto dell'austerity sulla crescita. Compito della Commissione Europea è assicurarsi che spese e indebitamento dei paesi membri non superi certe soglie. Non può tuttavia obbligare alcun governo ad aumentare le spese. Paesi virtuosi come Germania, Paesi Bassi e Finlandia sono però ora incentivati anche dal Fondo Monetario Internazionale a reinvestire il loro avanzo di bilancio per alimentare l'economia reale. Questa situazione dipende dallo spazio fiscale di cui dispongono: il margine di manovra, che consente cioè loro di intervenire su spese e fiscalità, senza compromettere la salute delle loro finanze. Un quadro che rilancia il dibattito sulla necessità di adeguare le regole al mutamento degli scenari economici, come sostiene fra l'altro il nuovo Commissario europeo all'economia, Paolo Gentiloni, nell'intervista rilasciata alla nostra Efi Koutsokosta.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

L'arringa teutonica dell'avvocato degli italiani