Schultz, da Starbucks alla Casa bianca?

Schultz, da Starbucks alla Casa bianca?
Di Gioia Salvatori
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il patron del colosso di bar lascia dopo 36 anni, secondo rumors potrebbe essere il volto dei democratici alle prossime presidenziali.

PUBBLICITÀ

"La Casa bianca nel 2020? Vedremo cosa succede". Così Howard Schultz, patron di Starbucks in un'intervista alla CNBC subito dopo l'annuncio che il 26 giugno lascerà la direzione esecutiva della catena dopo 40 anni. Secondo rumors l'uomo che ha portato al successo planetario quella che era una piccola catena di 11 bar, potrebbe sfidare Donald Trump per conto dei demoratici, alle prossime presidenziali. Intanto Schultz ne ha avuto sia per Donald Trump sia per i Democrats indirizzando al primo, senza nominarlo, la colpa di aver tagliato le tasse mentre il debito cresce e dicendo dei democratici che alcuni si sono mossi troppo a sinistra.

La borsa non ha apprezzato il ritiro del manager e il titolo ha sfiorato -3 a Wall Street. 

Schultz, 64 anni, sposato e padre di due figli, è cresciuto in una famiglia indigente a Brooklyn; si è laureato grazie a una borsa di studio e a un prestito, ha governato per 36 anni un colosso da 28mila punti vendita che ora vale 2,4 miliardi di dollari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nestlé-Sturbucks, accordo sulla vendita di caffè

La Commissione taglia le previsioni di crescita dell'Ue e dell'Italia: in calo anche l'Inflazione

La Germania scalza il Giappone: è la terza economia mondiale