Senegal: Bassirou Diomaye Faye eletto presidente, è il più giovane della storia

Il nuovo presidente del Senegal, Bassirou Diomaye Faye, 44 anni
Il nuovo presidente del Senegal, Bassirou Diomaye Faye, 44 anni Diritti d'autore AP Photo
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il principale antagonista di Faye, Amadou Ba, ha ammesso la sconfitta nel voto della scorsa domenica. Il nuovo presidente del Senegal viene dal partito di opposizione e si è rivolto soprattutto ai giovani disoccupati

PUBBLICITÀ

Il Senegal ha un nuovo presidente e il più giovane della sua storia, Bassirou Diomaye Faye, dopo che il suo principale contendente nelle elezioni di domenica, Amadou Ba, ha ammesso la sconfitta.

Lo spoglio delle schede non è ancora completo e i risultati del voto non sono ufficiali. Tuttavia, i dati dei primi scrutini davano al vincitore già la maggioranza assoluta delle prefererenze senza bisogno di un ballottaggio.

Chi è Bassirou Diomaye Faye, il nuovo presidente del Senegal

Faye è un ex esattore delle tasse di 44 anni, originario del centro del Paese, mussulmano praticante con due mogli.

Non è un politico di lungo corso, ma è stato proposto dal leader dell'opposizione, Ousmane Sonko, che non si è potuto candidare a causa dei precedenti penali.

Sia Faye che Sonko sono usciti di prigione il 14 marzo, giusto alla vigilia delle presidenziali, grazie a un'amnistia. Nella sua breve campagna elettorale il nuovo presidente ha parlato molto ai giovani disoccupati e ha promesso di risollevare l'economia nazionale.

Il Senegal ha visto proteste ed arresti sotto la presidenza di Macky Sall

Il Senegal è sempre stato considerato un Paese affidabile in una regione turbolenta come l'Africa occidentale. Ma gli ultimi tempi della presidenza di Macky Sall sono stati caratterizzati da proteste di piazza, vittime e centinaia di arresti.

Faye era stato incarcerato nell'aprile del 2023 per avere "attentato alla sicurezza nazionale" con un post su Facebook in cui accusava le autorità di calpestare la giustizia. 

Nel luglio successivo il partito di cui era il numero due, il Pastef (Patrioti africani del Senegal per il lavoro, l'etica e la fraternità) è stato sciolto d'autorità.

L'ex primo ministro Ba era invece espressione della coalizione di governo ed era stato appoggiato dal presidente uscente, Macky Sall, che avrebbe voluto ricandidarsi nonostante il limite di due mandati. 

Sall si è felicitato su X per il buono svolgimento delle elezioni e con Faye per la vittoria.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Senegal, è crisi politica. Manifestanti contro la polizia

Senegal, caos dopo l'arresto del capo dell'opposizione

Senegal: il giuramento di Faye, il più giovane presidente del Paese