Umay, l'app francese che tutela le donne dalle molestie di strada

La schermata dell'applicazione Umay
La schermata dell'applicazione Umay Diritti d'autore FRFT
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A crearla una giovane donna francese vittima di molestie sessuali per strada. L'applicazione permette di inviare la propria posizione a persone fidate e di visualizzare una mappa interattiva con segnalazioni di luoghi pericolosi e "luoghi sicuri". Collabora con diverse città, ora anche Parigi

PUBBLICITÀ

Le donne francesi, come quelle di tutto il mondo, si sentono sempre meno sicure per strada, dove temono di subire molestie e abusi sessuali. Nel 2020 una giovane donna, Pauline Vanderquand, ha trovato nella creazione di un'applicazione ad hoc un sistema per garantire un minimo di sicurezza alle donne, attirando anche l'interesse delle istituzioni

Vanderquand ha deciso di sviluppare l'applicazione Umay dopo aver subito più volte molestie per strada e dopo aver parlato con altre donne che avevano vissuto esperienze simili alla sua. 

Le funzioni dell'app sono diverse: in primis, attraverso la geolocalizzazione del dispositivo, permette all'utente di selezionare dei "guardiani", persone a lei fidate, a cui trasmettere la propria posizione in tempo reale in ogni momento e a cui mandare messaggi d'emergenza se necessario.

In più, il software mostra una mappa interattiva della zona in cui ci si trova che riporta le segnalazioni anonime degli altri utenti sui luoghi dove si sono sentiti insicuri o dove sono stati molestati o aggrediti. 

Infine, la mappa segnala anche una rete di 6.500 strutture etichettate come "luoghi sicuri" dove poter trovare rifugio: bar, ristoranti e locali, ma anche negozi e istituzioni.Un adesivo in vetrina segnala alle vittime che il locale aderisce al progetto, e il personale è addestrato a reagire a queste situazioni.

L'applicazione, attiva anche nel Regno Unito, conta più di settantamila download

Umay collabora con le istituzioni

Negli scorsi anni Umay aveva già instaurato partnership con diverse città dell'Île-de-France, ora avvia la sua prima collaborazione parigina. Il sindaco del 17esimo arrondissement di Parigi ha annunciato l'8 marzo scorso di avver avviato una collaborazione con l'applicazione, che consentirà al municipio di accedere alla mappa interattiva dell'applicazione. 

"Questa partnership conferma il ruolo di pioniere del 17esimo arrondissement nell'implementazione di soluzioni innovative per migliorare la qualità della vita dei suoi residenti", ha affermato il sindaco Geoffroy Boulard. "L'applicazione Umay può aiutarle, ma può anche integrare il lavoro della polizia nei nostri quartieri", ha detto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Aborto: il Senato francese approva la modifica costituzionale

Francia, la denuncia di #NousToutes: "Da quando c'è Macron 900 donne uccise"

Francia, il governo scende in campo contro il bullismo nelle scuole