Montenegro: la preghiera per la pace di ucraini e russi

Russi e ucraini pregano insieme nella Chiesa della Santissima Trinità di Budua
Russi e ucraini pregano insieme nella Chiesa della Santissima Trinità di Budua Diritti d'autore Euronews
Di Borjan Jovanovski e Maria Michela D'Alessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il reportage di Euronews da Budua, in Montenegro, dove vive una cospicua comunità di russi e ucraini insieme per la pace

PUBBLICITÀ

A Budua, comune del Montenegro, nella Dalmazia meridionale sulla costa adriatica, ogni domenica la Chiesa della Santissima Trinità ospita fedeli ucraini e russi, insieme per chiedere la fine del conflitto in Ucraina

In Montenegro, su circa 600mila abitanti, quasi centomila sono ucraini e russi. Il loro numero, secondo le stime preliminari del censimento dello scorso anno, è aumentato notevolmente dall'inizio della guerra in Ucraina. La cultura ortodossa e il clima mediterraneo hanno reso il Montenegro una scelta sia per i russi che per gli ucraini che qui vivono in pace nonostante le ostilità. I risultati finali del censimento potrebbero confermare i dati sul Montenegro di essere il Paese con il maggior numero di migranti pro capite provenienti da Russia e Ucraina.

Il reportage di Euronews tra la comunità religiosa di Budua, dove la convivenza tra russi e ucraini va ben oltre la guerra.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, verso bando chiesa ortodossa di Mosca. Ancora raid russi su Kherson

Elezioni in Montenegro: vince il partito europeista di Milojko Spajić

Guerra di religioni. La cattedrale "riconquistata" dalla Chiesa ortodossa ucraina