EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Corea del Sud, accoltellato al collo il leader dell'opposizione: Lee Jae-myung in ospedale

Il leader dell'opposizione in Corea del sud,  Lee Jae-myung
Il leader dell'opposizione in Corea del sud, Lee Jae-myung Diritti d'autore Ahn Young-joon/AP.
Diritti d'autore Ahn Young-joon/AP.
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Aggredito da un uomo non identificato, il leader del Partito democratico e dell'opposizione in Corea del Sud Lee Jae-myung è ora in ospedale con un'emorragia in corso

PUBBLICITÀ

ll leader dell'opposizione sudcoreana Lee Jae-myung è stato accoltellato al collo oggi mentre parlava con i giornalisti nella città portuale sudorientale di Busan.

Lo riporta l'agenzia di stampa Yonhap, aggiungendo che l'assalitore sarebbe un uomo che è stato arrestato sul posto dalla polizia. Trasportato in ospedale circa 20 minuti dopo l'attacco, il politico risulterebbe cosciente ma con una emorragia in corso.

Lee stava camminando in mezzo a una folla di reporter dopo aver visitato il sito di un nuovo aeroporto quando l'assalitore si è fatto strada e si è scagliato contro di lui colpendolo al collo, secondo quanto mostrato dai filmati trasmessi sui canali televisivi sudcoreani. 

Il leader dell'opposizione sudcoreana è crollato quindi a terra, mentre le persone si precipitavano ad aiutarlo e un uomo gli ha premuto con prontezza un fazzoletto sul collo. 

Le accuse di corruzione

L'aggressore è stato bloccato dagli agenti della polizia e da alcuni passanti. Capo del Partito democratico di Corea (Deominju), Lee ha perso contro il conservatore Yoon Suk-yeol in una dura corsa presidenziale nel 2022. 

Ex operaio bambino che ha subito un incidente sul lavoro quando da adolescente aveva abbandonato la scuola, Lee ha evitato un arresto a settembre quando un tribunale ha respinto la richiesta dell'accusa di metterlo in custodia in attesa del processo per varie accuse di corruzione

È ancora sotto processo in relazione al caso di un'azienda sospettata di aver trasferito illecitamente 8 milioni di dollari alla Corea del Nord.

Zero tolleranza per la violenza

Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha espresso "profonda preoccupazione per la sicurezza di Lee Jae-myung dopo aver appreso dell'attacco" subito dal leader dell'opposizione, pugnalato al collo nella città portuale sudorientale di Busan. 

Lo riferisce il portavoce presidenziale Kim Soo-kyung. "Yoon ha sottolineato che la nostra società non dovrebbe mai tollerare questo tipo di atti di violenza, indipendentemente dalle circostanze", ha aggiunto Kim.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: un uomo accoltella passanti in Illinois, almeno 4 morti e 5 feriti

Corea del Sud, sciopero dei medici: sospese le licenze di circa cinquemila medici tirocinanti

Dalle celebrità ai sacerdoti, in Corea del Sud spopolano gli avatar virtuali