EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Zaki, 'non c'è opposizione in Egitto, ovvio che Al-Sisi vinca'

"Nessun candidato che avrebbe potuto competere con lui"
"Nessun candidato che avrebbe potuto competere con lui"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRENTO, 14 DIC - "I risultati delle elezioni non sono parziali, sono finali. Non pensiamo che siano parziali. Non abbiamo un'opposizione in Egitto, non abbiamo un altro candidato oltre a quello che è al governo ora. Ha vinto, e per tutti era ovvio che avrebbe vinto, perché, a dirla tutta, non c'era nessuna reale opposizione e nessun candidato che avrebbe potuto competere con lui". Lo ha detto Patrick Zaki parlando con i giornalisti dei risultati delle elezioni in Egitto, dove è stato riconfermato Al-Sisi, nella sede di Sociologia dell'Università di Trento. Domani a Trento il ricercatore e attivista egiziano parlerà di libertà accademica e presenterà il suo libro, "Sogni e illusioni di libertà. La mia storia". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: Joe Biden si ritira dalla corsa presidenziale, appoggio a Kamala Harris

Bangladesh: studenti non fermano la protesta, il governo estende il coprifuoco

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"