"C'è Lavrov? Noi non veniamo": boicottata la riunione dell'Osce da Stati baltici e Ucraina

Riunione dell'Osce in Macedonia del Nord
Riunione dell'Osce in Macedonia del Nord Diritti d'autore Saul Loeb/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Macedonia del Nord, oltre 50 alti diplomatici presenti al vertice dell'Osce. Assenti Paesi baltici e ucraina per la presenza del ministro degli Esteri russo Lavrov

PUBBLICITÀ

Una riunione zoppa, boicottata dai ministri degli Esteri di Ucraina, Stati baltici - Estonia, Lettonia e Lituania - e ora Polonia, che hanno declinato l'invito dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. 
Lo strappo diplomatico è stato causato dalla presenza al vertice dell'Osce in Macedonia del Nord del ministro degli Esteri, Sergey Lavrov.

Stati baltici: "No alla propaganda russa"

Nella tarda serata di mercoledì Sergey Lavrov è atterrato in Macedonia del Nord, membro della Nato.
Il Paese ha sospeso brevemente il divieto di volo dalla Russia per consentire a Lavrov di arrivare. La sua presenza è una rara visita in un Paese dell'Alleanza da quando la Russia ha invaso l'Ucraina nel febbraio 2022.

In una dichiarazione congiunta, i ministri degli Esteri di Estonia, Lettonia e Lituania hanno affermato che la presenza di Lavrov agli incontri "fornirà alla Russia solo un'altra opportunità di propaganda".
Separatamente, il ministero degli Esteri ucraino ha affermato che la Russia "ha sistematicamente bloccato il consenso su questioni chiave", citando la sua opposizione alla candidatura dell'Estonia alla presidenza dell'organizzazione nel 2024.

Breve tappa di Blinken a Skopje

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha fatto una breve sosta nella capitale della Macedonia settentrionale, Skopje, per l'incontro, ma è ripartito alla volta di Israele prima dell'arrivo di Lavrov.

Blinken ha accusato la Russia di "flagranti violazioni di ogni singolo principio fondamentale", di vanificare gli sforzi per alleviare le tensioni tra Est e Ovest che hanno portato alla creazione dell'Osce, e ha accusato Mosca di "sforzi incessanti per ostacolare il lavoro dell'organizzazione".

La sicurezza sarà alta a Skopje. La polizia ha sigillato un impianto sportivo dove si svolgono i colloqui. Il governo ha dichiarato giovedì un giorno di vacanza per il settore pubblico e le scuole per ridurre il traffico.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ursula von der Leyen a Skopje: firmato l'accordo tra Frontex e Macedonia del Nord

Gaza, Netanyahu chiude a Hamas per la tregua: "Israele avanza su Rafah"

A Gaza è in corso una carneficina e l'accordo per il cessate il fuoco è ancora lontano