Repubblica Ceca, in migliaia in piazza contro i tagli alla spesa e l'aumento delle tasse

Migliaia di manifestanti sono scesi in stada a Praga lunedì 27 novembre
Migliaia di manifestanti sono scesi in stada a Praga lunedì 27 novembre Diritti d'autore Petr David Josek/AP
Di Euronews Digital
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In migliaia hanno protestato lunedì 27 novembre contro le misure di austerità del governo di Petr Fiala. Chiuse oltre il 70% delle scuole del Paese

PUBBLICITÀ

Giornata di proteste e scioperi in tutta la Repubblica Ceca contro il pacchetto di tagli alla spesa e le misure di austerità del governo per ridurre il deficit pubblico del Paese. 

Tra le richieste dei **sindacati,**contrari alla modifica del sistema pensionistico che potrebbe aumentare l'età pensionabile, anche più risorse ai settori dell’istruzione e della sanità. In migliaia hanno marciato nelle strade della capitale Praga chiedendo le dimissioni del governo.

Il primo ministro Petr Fiala ha affermato che le misure sono “assolutamente necessarie”: “dobbiamo fermare l’indebitamento statale”, ha detto Fiala.

"Respingo inequivocabilmente l’affermazione secondo cui il governo non negozia con i sindacati. I fatti dicono altro - ha detto il Premier Petr Fiala commentando le proteste di oggi -.Il dialogo potrebbe funzionare ma solo se entrambe le parti sono interessate a raggiungere un accordo". Fiala ha aggiunto che quando i sindacati si siederanno a un tavolo per discutere di un negoziato, e non minacceranno di organizzare ulteriori scioperi, continuerà i colloqui. 

Tra le altre misure introdotte dal governo per fermare il deficit, l'aumento delle tasse sulle bevande alcoliche, compresa la birra, e sui medicinali. Secondo le previsioni, i provvedimenti dovrebbero ridurre il deficit di 97 miliardi di corone ceche (4,3 miliardi di dollari) per l’anno prossimo e di 150 miliardi di corone ceche (6,7 miliardi di dollari) nel 2025.

Oltre il 70% delle scuole del Paese sono rimaste chiuse nella più grande protesta di questo tipo dalla fondazione della Repubblica Ceca nel 1993, hanno detto i sindacati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Repubblica Ceca, scontro tra treno veloce e camion: un morto e 19 feriti

La rievocazione della Battaglia di Austerlitz tra grande partecipazione e critiche a Ridley Scott

Repubblica Ceca, in piazza contro l'innalzamento dell'età pensionabile