EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Zelensky commemora l'Holodomor: "Il male non è stato fermato. Lo stiamo fermando noi"

Volodymyr Zelensky e la moglie Olena alla commemorazione dell'Holomodor. (Kiev, 25.11.2023)
Volodymyr Zelensky e la moglie Olena alla commemorazione dell'Holomodor. (Kiev, 25.11.2023) Diritti d'autore Telegram
Diritti d'autore Telegram
Di Cristiano TassinariEuronews World
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

90 anni fa, in epoca staliniana, la dura repressione sovietica contro gli ucraini provocò una terribile carestia: milioni di persone morirono di fame

PUBBLICITÀ

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e la moglie Olena hanno partecipato all'evento, a Kiev, per il Giorno della Memoria della carestia dell'Holodomor, avvenuta 90 anni fa durante l'epoca staliniana dell'Unione Sovietica.

"Holodomor", in lingua ucraina, è il nome attribuito alla carestia che fu provocata dal governo dell'Unione Sovietica nel territorio dell'Ucraina dal 1932 al 1933, causando diversi milioni di morti.

Il termine deriva dall'espressione ucraina moryty holodom (Морити голодом), combinando le parole ucraine holod (fame, carestia) e moryty, (uccidere affamare, esaurire), e la combinazione delle due parole vuol mettere in rilievo l'intenzionalità di procurare la morte per fame. 

Per rendere omaggio ai milioni di vittime della "Grande carestia ucraina" del 1932-1933, erano presenti anche il comando militare e ospiti internazionali.

Una delle frasi del discorso del presidente ucraino Volodomyr Zelensky.

"È impossibile dimenticare, comprendere e soprattutto perdonare gli orribili crimini di genocidio vissuti dal popolo ucraino nel XX secolo".
Volodymyr Zelensky
45 anni, presidente dell'Ucraina
Zelensky alla commemorazione. (Kiev, 25.11.2023)
Zelensky alla commemorazione. (Kiev, 25.11.2023)Telegram

Zelensky ha invitato gli ucraini ad accendere candele per commemorare le vittime dell'Holodomor. 
Secondo il presidente, finché gli ucraini accenderanno le candele, "la memoria dei loro antenati non svanirà".

"Il male non è stato fermato. Lo stiamo fermando noi"

L'Ucraina è "grata a tutti i Paesi che hanno scelto la giustizia riconoscendo l'Holodomor come genocidio", ha dichiarato Zelensky.
"Il mondo deve unirsi e condannare i crimini del passato" e "deve unirsi e fermare i crimini di oggi", ha aggiunto.
"Il male non è stato fermato. Lo stiamo fermando proprio adesso. L'Ucraina resisterà!"

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Assalto russo per sei ore a Kiev: "Il più duro attacco con i droni dall'inizio della guerra"

Un alleato di Putin avrebbe "adottato una bimba ucraina rapita da un orfanatrofio"

Donetsk, massicci bombardamenti russi: a Kostiantynivka una vittima e cinque feriti