EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Sconfinano con la moto d'acqua, la guardia costiera algerina spara e li uccide

Bandiere marocchina e algerina lungo la frontiera a Marsa Ben M'Hid
Bandiere marocchina e algerina lungo la frontiera a Marsa Ben M'Hid Diritti d'autore STR/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore STR/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La guardia costiera algerina ha aperto il fuoco contro due turisti che hanno sconfinato con la moto d'acqua dal Marocco

PUBBLICITÀ

Bilal Kissi guidava una moto d'acqua che dalle acque marocchine è sconfinata in quelle algerine. Ora è portato a spalla da amici e parenti in una bara a Oujda, in Marocco.

La guardia costiera algerina ha aperto il fuoco, uccidendo sia lui che l'amico che lo accompagnava, Abdelali Merchouer.
I due - con doppia cittadinanza francese e marocchina - si trovavano al largo del resort di Saidia, nel nord est del Marocco, quando hanno passato il confine marittimo.

Un terzo giovane, Smail Snabe, anche lui con doppia cittadinanza, è stato arrestato e mercoledì è comparso di fronte a un giudice in Algeria.

I tre ragazzi erano in vacanza e non è chiaro se siano entrati nelle acque algerine di proposito.

Rabat ha aperto un'inchiesta.
Le due morti stanno scavando un solco ancora maggiore tra le diplomazie di Marocco e Algeria, in contrasto per la disputa sui confini chiusi dal 1994: le relazioni diplomatiche sono al palo dal 2021.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grecia: tre turisti scomparsi trovati morti in una sola settimana sulle isole greche

Sudan, almeno 104 morti nell'attacco delle Rsf al villaggio di Wad al-Noura

Frana in Papua Nuova Guinea, si cercano superstiti: almeno 670 morti e duemila sepolti dalle macerie