EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Antartica, Sos per i pinguini Imperatore. Sono a rischio estinzione per i cambiamenti del clima

Pinguini Imperatore
Pinguini Imperatore Diritti d'autore Zhang Zongtang/AP
Diritti d'autore Zhang Zongtang/AP
Di Debora Gandini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo scioglimento record del ghiaccio marino avvenuto nel 2022 ha impedito a gran parte dei pulcini di raggiungere la maturità

PUBBLICITÀ

Nella Penisola Antartica è allarme per i pinguini Imperatore. L’ultima stagione riproduttiva è stata drammatica. Lo scioglimento record del ghiaccio marino avvenuto nel 2022 ha impedito a gran parte dei pulcini di raggiungere la maturità e di avere le piume adatte per poter nuotare.

Un SOS lanciato attraverso uno studio pubblicato sulla rivista Communications Earth & Environment e coordinato da Peter Fretwell, a capo del programma britannico per la ricerca in Antartide, il British Antarctic Survey.

"La scoperta chiave è che i pinguini nidificano sul ghiaccio marino e hanno bisogno che quel substrato duri oltre dicembre per supportare con successo la loro stagione riproduttiva”, ha sottolineato Norman Ratcliffe di British Antarctic Survey. “Quindi, se si rompe prima dell'inizio di dicembre, i pulcini cadranno in mare e affogheranno. Se riescono a uscire dal mare, le poche piume si bagneranno e moriranno di ipotermia. In alternativa, potrebbero riuscire a rimanere sui banchi di ghiaccio, ma allontanandosi dai loro genitori morirebbero di fame.”

Secondo la ricerca, la crisi climatica potrebbe portare i pinguini Imperatore alla quasi completa estinzione entro i prossimi 80 anni. 

Gli ultimi due anni hanno segnato un record in negativo per i ghiacci marini in Antartide, con uno scioglimento rapido e esteso che ha fatto tra le sue vittime gran parte dei pulcini.

La riduzione graduale degli habitat aveva spinto in questi anni i pinguini a spostare le colonie in aree più interne e riparate.

Ora i dati del satellite Sentinel-2, del programma Copernicus gestito dall'Agenzia spaziale europea e dalla Commissione europea, indicano che nel 2022 in 4 delle 5 colonie di pinguini Imperatore, presenti sulle coste del Mare di Bellingshausen, i ghiacci sono scomparsi i tempi brevissimi, senza lasciare il tempo sufficiente ai pulcini di sviluppare un piumaggio idoneo all'acqua.

Secondo i ricercatori, nelle 4 colonie si è avuto un completo fallimento riproduttivo che avrà gravi ripercussioni per il futuro della specie.

Risorse addizionali per questo articolo • ANSA

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'anno più caldo e le temperature oceaniche più elevate: i numeri da record del 2023 sul clima

Onu, studio rivela l'impatto globale delle specie invasive: responsabili del 60% delle estinzioni

New York, cede tubatura, bloccate per ore tre linee della metro a Manhattan