EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Notte di paura a Kiev attaccata dai droni russi: un morto e quattro feriti

Residenti in piedi fuori da un edificio danneggiato dagli attacchi aerei russi a Kiev, Ucraina, giovedì 13 luglio 2023. (Foto AP/Jae C. Hong)
Residenti in piedi fuori da un edificio danneggiato dagli attacchi aerei russi a Kiev, Ucraina, giovedì 13 luglio 2023. (Foto AP/Jae C. Hong) Diritti d'autore Jae C. Hong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Jae C. Hong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dieci "droni suicida" sono stati abbattuti dalla contraerea ucraina nelle prime ore di giovedì 13 luglio. Si tratta del terzo giorno di fila di attacchi alla capitale

PUBBLICITÀ

Un civile è stato ucciso e altri quattro sono rimasti gravemente feriti in un attacco condotto nelle prime ore di giovedì 13 luglio a Kiev. 

"Nel distretto di Podil, il corpo di una persona deceduta è stato trovato mentre si spegneva un incendio in un condominio", ha scritto il sindaco della capitale ucraina Vitaly Klichko su Telegram.

"Nel distretto di Darnytskyi, a causa della caduta di detriti, la facciata di un edificio residenziale è stata distrutta".

Sono stati abbattuti almeno 10 droni dalla contraerea ucraina, secondo quanto riferito su Telegram dall'amministrazione militare della città. 

"Per il terzo giorno consecutivo, Kiev viene attaccata dalle munizioni di sbarramento degli Shahed", ha affermato il capo dell'amministrazione militare della città, Sergiy Popko. 

"Questa notte c'è stato un massiccio attacco di droni iraniani. I velivoli senza equipaggio sono entrati nella capitale da diverse direzioni. Circa una decina di obiettivi nemici sono stati identificati e distrutti dalle forze e dai mezzi di difesa aerea nello spazio aereo di Kiev". 

I droni suicidi

Quella tra il 12 e il 13 luglio è la terza notte consecutiva di attacchi con i "droni suicida" verso la capitale Kiev, ma non solo. 

I cosiddetti Shahed 136 vengono prodotti dall’azienda iraniana Shaded e costruiti dalla Iran Aircraft Manufacturing Industries Corporation (Hesa), azienda che fa capo all'Iran Aviation Industries Organization (Iaio), controllata dal Ministero della difesa e delle forze armate iraniane.

Con un peso di 200 kg, e con una velocità massima di 185 km/h, quest'arma, in russo Geran-2, utilizza coordinate GPS inserite prima del volo verso un punto fisso. Rapidità e bassa quota di volo rendono difficile l’intercettamento da parte delle difese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice

Botta e risposta tra Kiev e Mosca: 6 morti in Russia e Crimea, una vittima a Kharkiv

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky