EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Annecy, l'assalitore accusato di tentato omicidio

Image
Image Diritti d'autore Laurent Cipriani/AP
Diritti d'autore Laurent Cipriani/AP
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Esclusa la pista terroristica

PUBBLICITÀ

È accusato di tentato omicidio l'uomo che ad Annecy in Francia ha accoltellato sei persone fra cui dei bambini gridando frasi sconnesse. È un rifugiato siriano di 31 anni con residenza permanente in Svezia. Il suo nome non è stato rilasciato. Esclusa la motivazione terrorista.

Il procuratore capo, Line Bonnet-Mathis, ha dichiarato sabato in una conferenza stampa che l'uomo è stato presentato sabato ai giudici inquirenti nella città lacustre di Annecy con l'accusa di tentato omicidio e resistenza armata. È in custodia in attesa di ulteriori indagini.

Il pubblico ministero ha affermato che le vittime non sono più in pericolo di vita dopo l'attacco di giovedì dentro e intorno a un parco giochi. I bambini, di età compresa tra 22 mesi e 3 anni, restano ricoverati.

Le sei vittime provenivano da quattro paesi diversi: Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Portogallo.

Il sospettato, un rifugiato politico di 31 anni con status di residente permanente in Svezia, ha una figlia e una moglie di 3 anni che vivono in Svezia, ha detto il procuratore.

È stato esaminato da psichiatri che lo hanno ritenuto idoneo ad affrontare le accuse, ha detto il pubblico ministero. Ha detto che il motivo dell'attacco selvaggio è rimasto poco chiaro, ma non sembra essere legato al terrorismo.

I testimoni hanno detto di aver sentito l'aggressore menzionare sua figlia, sua moglie e Gesù Cristo, secondo il pubblico ministero, che ha affermato di avere con sé oggetti cristiani al momento dell'attacco.

La polizia ha arrestato il sospetto nel parco in riva al lago nella città di Annecy dopo che gli astanti, che ha ripetutamente colpito il aggressore con il suo zaino - hanno cercato di fermarlo.

Venerdì il presidente francese Emmanuel Macron ha visitato le vittime e le loro famiglie, i primi soccorritori e i testimoni.

Macron ha detto che due giovani cugini francesi che sono stati i feriti più gravi si sono stabilizzati e che i medici erano "molto fiduciosi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terrorismo in Francia: arrestato ucraino filorusso, stava preparando un ordigno esplosivo

Parigi, al via il processo per l'attentato al mercatino di Natale di Strasburgo del 2018

Terrorismo, estradato in Francia Salah Abdeslam, uno degli stragisti di Parigi di novembre 2015