EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Il 21 maggio si vota per eleggere il prossimo Parlamento in Grecia: Guida a ciò che c'è da sapere

Elezioni in Grecia
Elezioni in Grecia Diritti d'autore Yorgos Karahalis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Yorgos Karahalis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Isidoro PatalanoThomas Bolton, Ilaria Federico
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

I greci si recheranno alle urne il 21 maggio per le elezioni generali. Diamo un'occhiata a quali partiti e candidati sono in corsa, chi è in testa nei sondaggi e cos'altro aspettarsi

PUBBLICITÀ

La Grecia si recherà alle urne il prossimo 21 maggio per le elezioni parlamentari che, secondo gli esperti, difficilmente produrranno un vincitore assoluto alla prima turnazione.

Gli elettori sono circa 9,8 milioni, di cui 440mila i giovani, dai 17 ai 21 anni, che parteciperanno alla loro prima votazione.

Per la prima volta, anche i greci che vivono all'estero potranno votare il 20 maggio, un giorno prima quindi, senza dover tornare in patria.

Quindi chi sono i principali partiti e candidati in corsa, cosa suggeriscono i sondaggi e come funziona nella pratica?

Quali sono i principali partiti?

Il partito conservatore Nuova Democrazia del Primo ministro corrente Kyriakos Mitsotakis detiene attualmente 158 seggi al parlamento ellenico su un totale di 300 seggi. ND è, per ora, il partito di maggioranza.

Mitsotakis spera di usare i tagli fiscali concessi nel suo primo mandato come un punto chiave della sua campagna elettorale. Inoltre promette il raggiungimento di una crescita annua del 3%, aumentare gli investimenti diretti esteri e ridurre la disoccupazione a meno dell'8%.

Yorgos Karahalis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Primo ministro greco e leader del partito Nuova Democrazia Kyriakos MitsotakisYorgos Karahalis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Nel suo primo mandato, il Primo ministro si è concentrato sulla  sicurezza del paese, rafforzando il corpo della polizia e stringendo importanti accordi sulle armi, in particolare con la Francia.

Anche l'immigrazione è stato un tema importante che ha visto l'estendensione di un muro di metallo lungo il confine con la Turchia per far fronte a quella che descrive come una "minaccia" migratoria.

Il partito di sinistra SYRIZA, dell'ex primo ministro Alexis Tsipras, che fu battuto da Nuova Democrazia alle elezioni parlamentari del 2019.

Il partito promette di aumentare i salari e le pensioni, limitare i margini di profitto nel settore energetico, ridurre l'orario di lavoro settimanale, proteggere i diritti delle minoranze e abolire il fondo di salvataggio delle banche della Grecia Hellenic Financial Stability Fund (HFSF).

Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Ex Primo ministro greco e leader del partito SYRIZA, Alexis TsiprasPetros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Il Pasok-KINAL, o Movimento per il cambiamento, di centro-sinistra di Nikos Androulakis, è il terzo partito o coalizione della Grecia, con 22 seggi ottenuti nel 2019.

Il partito sta spingendo per una transizione verde per allontanarsi dal carbone e dal gas naturale, prometterebbe un sistema sanitario nazionale più forte, un aumento dei salari del settore pubblico e una maggiore trasparenza e meritocrazia negli affari di stato.

Girogos Kontarinis/AP
Nikos Androulakis, neoeletto leader del partito socialista Movimento per il cambiamentoGirogos Kontarinis/AP

Chi è in testa nei sondaggi?

Nuova Democrazia è attualmente avanti nei sondaggi, avanti a Syriza di circa 7 punti percentuali. Pasok-KINAL è attualmente terzo nei sondaggi.

Il leader di Syriza, Alexis Tsipras, ha esortato gli elettori a "non guardare i sondaggi", dopo che la richiesta del suo partito di una maggiore trasparenza da parte dei sondaggisti -  chiedendo loro di pubblicare i dati primari dei loro sondaggi - è stata snobbata sia da Nuova Democrazia che dall'Associazione delle società di sondaggi.

In Grecia in molti hanno attribuito la responsabilità dell peggior disastro ferroviario nella storia del paese che ha ucciso 57 persone all'attuale primo ministro Kyriakos Mitsotakis. Questo ha portato molti esperti a prevedere un calo di consensi dei sondaggi.

Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Manifstanti protestano a seguito di un incidente ferroviario in Grecia, marzo 2023Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Nonostante le proteste a seguito dell'incidente, Euronews Grecia riferisce che la rabbia dei cittadini è rivolta non solo all'attuale governo, ma all'intero sistema politico greco.

PUBBLICITÀ

Martedì i parenti delle vittime hanno intentato una causa contro 17 persone, tra cui il primo ministro, gli ex e l'attuale ministro dei trasporti, gli ex e l'attuale presidente e direttore dell'Organizzazione ferroviaria greca (OSE) e della compagnia ferroviaria ellenica.

Eva Kaili, l'ex vicepresidente del Parlamento europeo, coinvolta in un presunto scandalo di denaro contante che coinvolgeva il Qatar, è stata licenziata dal partito Pasok-KINAL lo scorso febbraio.

Come funziona il sistema elettorale?

I cittadini eleggeranno 300 membri del parlamento greco con un sistema di rappresentanza proporzionale con un bonus di maggioranza e con una soglia di sbarramento: 280 seggi vengono assegnati proporzionalmente, mentre 20 vengono attribuiti al partito che ottiene più voti.

I partiti devono ottenere almeno il 3% dei voti per entrare in parlamento per un mandato di quattro anni.

PUBBLICITÀ

I sondaggisti affermano che questa volta il candidato principale potrebbe aver bisogno del 46% dei consensi per vincere a titolo definitivo. Se nessun partito raggiungerà questo obiettivo, il voto risulterà probabilmente in un parlamento sospeso, poiché nessuna forza politica sembra destinata a garantire la maggioranza e i tre principali partiti hanno già dichiarato di non voler collaborare tra loro.

La mancata formazione di un governo di coalizione significherebbe che si terranno nuove elezioni all'inizio di luglio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La sfida di Tsipras: "Vogliamo governare per la prima volta la Grecia, senza la Troika"

Elezioni del 21 maggio in Grecia: immigrazione, un tema-chiave della campagna elettorale

Grecia: manifestazioni e scioperi dopo l'incidente ferroviario