Scoperti 2mila operai irregolari in cantieri navali Venezia

Indagine Gdf su sfruttamento, sono bengalesi e dell'Europa est
Indagine Gdf su sfruttamento, sono bengalesi e dell'Europa est
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 28 MAR - Quasi 2.000 lavoratori irregolari, per lo più bengalesi e dell'Europa dell'est, retribuiti con paghe misere, sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza nella cantieristica navale di Venezia, nell'ambito di un'attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica lagunare. L'indagine, in collaborazione con l'Ispettorato del lavoro, era mirata a far emergere l'esistenza di sistematiche condotte di sfruttamento della manodopera all'interno dei cantieri navali veneziani. Si tratta di lavoratori che venivano retribuiti con paghe irregolari e spesso privati dei più elementari diritti sanciti dai contratti collettivi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: rotazione dei battaglioni, premiati alcuni soldati a Kiev

Israele intercetta centinaia di droni e missili dell'Iran: danni in una base militare

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi