Fidanzati uccisi: ergastolo confermato in appello

Mamma Eleonora, oggi sono un po' più felice
Mamma Eleonora, oggi sono un po' più felice
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCE, 09 FEB - I giudici della Corte d'assise d'appello di Lecce hanno confermato la condanna alla pena dell'ergastolo per Antonio De Marco, lo studente 23enne di Casarano reo confesso dell'omicidio dell'arbitro leccese Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta. I due furono massacrati la sera del 21 settembre 2020 con 79 coltellate - 'perchè erano felici'- come lo stesso omicida rivelò dopo l'arresto. Il duplice omicidio avvenne nella casa di via Montello, a Lecce, dove lo stesso giorno i due fidanzati erano andati a vivere insieme da soli e che per mesi avevano condiviso con il loro assassino. De Marco è stato condannato all'isolamento diurno per tre anni. "Oggi sono un po' più felice. Nessuno mi potrà dare indietro mia figlia, ma oggi Daniele ed Eleonora hanno avuto giustizia". Così la mamma di Eleonora Manta, Rossana Carpentieri, ha accolto in aula la sentenza. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Portogallo: oltre 200mila elettori alle urne per il voto anticipato

Gaza: delegazioni al Cairo per il cessate il fuoco, accuse all'Idf per i civili morti nella Striscia

Ucraina, salgono a dieci le vittime nell'attacco russo a un condominio di Odessa