Il Marocco batte il Portogallo e arriva alle semifinali mondiali

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Image
Image   -   Diritti d'autore  Georgi Licovszki/MTI/MTI

Battendo per 1-0 il Portogallo il Marocco si è qualificato per le semifinali dei mondiali di calcio del Qatar. E' la prima volta che una nazionale africana va oltre i quarti di finale della Coppa del Mondo. In semifinale il Marocco affronterà la vincente del quarto di finale tra Inghilterra e Francia.

Una vittoria storica

Il Marocco è riuscito lì dove fallirono Camerun, Senegal e Ghana. La storica vittoria sul Portogallo, che ha proiettato la squadra africana alla semifinale del Mondiale in Qatar, spezza la catena che aveva imbrigliato le tre nazionali ai quarti. Ora il sogno di un intero continente e di tutte le popolazioni di lingua araba vola alto come non era mai accaduto, fin da quando l'Egitto, nel 1934, era presente ai Mondiali vinti dall'Italia di Vittorio Pozzo.

Messico 1986

Fu proprio il Marocco la prima a prendere il testimone dall'Egitto, a Messico 1986, la prima africana a superare gli ottavi era stato il Camerun del mondiale italiano 1990. Con un gol di Omam-Biyik aveva battuto l'Argentina campione in carica al debutto di San Siro. I Leoni indomabili passarono il girone in testa e quindi eliminarono la Colombia con due gol dell'idolo nazionale Roger Milla. Il Camerun si arrese nei quarti ai supplementari, battuto dall'Inghilterra di Lineker.

Una delle grandi sorprese del mondiale in Giappone e Corea (2002) fu il Senegal di Bruno Metsu. Alla prima partecipazione, la nazionale guidata da Diouf, Fadiga e Bouba Diop battè la Francia all'esordio e si qualificò da seconda nel girone dietro alla Danimarca, battendo anche l'Uruguay. Negli ottavi una doppietta di Henri Camara contro la Svezia gli valse l'accesso ai quarti, dove si arrese alla Turchia, battuto 0-1 con un gol di Ilhan Mansiz. 

In Sudafrica (2010) grazie ai gol dell'ex Udinese Asamoah Gyan, il Ghana passò da secondo del girone dietro alla Germania. Uscì di scena solo ai rigori, nei quarti contro l'Uruguay, in una partita dal finale beffardo per gli africani: Gyan fallì un penalty al 120' ed ai rigori gli errori di Mensah e Adiyiah furono fatali per il Ghana