Carceri:toga Agrigento,su polizia frase infelice,rammarico

Nel Casertano legale ai domiciliari e nuove accuse per detenuto
Nel Casertano legale ai domiciliari e nuove accuse per detenuto
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Un' "infelice e inopportuna espressione" riferita "non ad un giudizio generalizzato - che sarebbe inammissibile oltre che ingiusto- nei confronti di Servitori dello Stato, ma a fatti specifici, svoltisi in Santa Maria Capua Vetere". Lo scrive in una lettera indirizzata al ministro della Giustizia, il magistrato di Agrigento Walter Chiarini finito al centro della polemica per aver usato l'espressione "cosca di parte" nei confronti di agenti della polizia penitenziaria nel corso di un intervento a un convegno, esprimendo il suo "profondo rammarico" se le sue parole al di là delle intenzioni hanno "offeso legittimi sentimenti". Per quella frase ieri avevano protestato i sindacati della polizia penitenziaria e il capo del Dap Carlo Renoldi , esprimendo il suo stupore, aveva parlato di un "giudizio inaccettabile". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Netanyahu presenta piano post-guerra, colloqui per una possibile tregua a Parigi

Morte di Navalny: sanzioni Usa contro 500 obiettivi in Russia, Biden incontra moglie e figlia

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Mattino