EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

20 anni S.Giuliano, molte opere ricostruzione inutilizzate

Chiusi laboratorio e centro polifunzionale, perso 15% abitanti
Chiusi laboratorio e centro polifunzionale, perso 15% abitanti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAMPOBASSO, 29 OTT - San Giuliano di Puglia (Campobasso) dall'anno del terremoto, il 2002, ad oggi ha perso oltre il 15% della popolazione: gli abitanti erano all'incirca 1.150 e ora sono meno di 1.000. La stessa sorte è toccata agli altri Comuni dell'area del cratere sismico. Anche per questo molte delle mastodontiche opere realizzate con la ricostruzione ora sono inutilizzate. Chiusi il laboratorio e il centro polifunzionale, di fatto chiuso anche il museo multimediale dove c'è anche una sala per convegni e spettacoli; da qualche mese ha chiuso - a causa del caro energia e dei pochi iscritti - pure la grande piscina, mentre la scuola Jovine, realizzata al posto di quella crollata il 31 ottobre di 20 anni fa, è utilizzata solo in parte. "Sentiamo tantissimo il problema dello spopolamento - conferma il sindaco del paese Giuseppe Ferrante - tanto che proprio quest'anno, per evitare le pluriclassi, abbiamo sperimentato con un paese vicino l'unione delle scuole: i ragazzi di San Giuliano frequentano le Medie a Bonefro e i bambini di Bonefro frequentano le elementari a San Giuliano". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: tensione tra Israele e Hezbollah, Cuba si unisce alla causa del Sudafrica

Enrico Letta potrebbe essere l'asso nella manica di Macron nel gioco dei vertici dell'Ue contro l'estrema destra

Svizzera: in carcere per sfruttamento i membri della famiglia miliardaria Hinduja