Giorgia Meloni accetta l'incarico. Tajani e Salvini vicepresidenti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni
Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni   -   Diritti d'autore  AP/Roberto Monaldo/LaPresse

La salita al Colle per ricevere l'incarico dal presidente della Repubblica Mattarella, un'ora di colloquio per passare in rassegna la lista dei ministri, l'accettazione dell'incarico senza riserve. Giorgia Meloni sarà la prima donna a capo del governo nella storia del Paese. 19 uomini e 6 donne comporranno la squadra di governo

Antonio Tajani (che guiderà il Ministero degli Esteri) e Matteo Salvini (che andrà alle Infrastrutture) saranno i due vicepresidenti. 

I 9 ministri FdI sono: Luca Ciriani (Rapporti con il Parlamento), Nello Musumeci (Politiche del Mare e del Sud), Raffaele Fitto (Politiche europee e Pnrr), Eugenia Roccella (Famiglia, Natalità e Pari Opportunità), Carlo Nordio (Giustizia), Guido Crosetto (Difesa), Adolfo Urso (Imprese e Made in Italy, ex Sviluppo economico), Francesco Lollobrigida (Agricoltura), Daniela Santanchè (Turismo). 

I  4 ministri di Forza Italia, oltre Tajani, sono: Gilberto Pichetto Fratin (Ambiente ed Energia), Elisabetta Casellati (Riforme), Paolo Zangrillo (Pubblica amministrazione), Anna Maria Bernini (Università e Ricerca). 

I 4 ministri della Lega, oltre Salvini sono: Roberto Calderoli (Affari regionali e autonomie), Alessandra Locatelli (Disabilità), Giancarlo Giorgetti (Economia), Giuseppe Valditara (Istruzione). 

I 5 ministri tecnici sono: Andrea Abodi (Sport e Politiche giovanili), Matteo Piantedosi (Interno), Marina Calderone (Lavoro e Politiche Sociali), Gennaro Sangiuliano (Beni culturali), Orazio Schillaci (Salute). Non ci sono ministri del partito "Noi moderati".

Un augurio di buon lavoro al nuovo governo è stato rivolto dal presidente della Repubblica Mattarella, che ha rimarcato quanto la chiarezza del voto e il difficile contesto economico e internazionale abbiano favorito la rapida formazione del nuovo esecutivo. Dopo il giuramento previsto alle ore dieci di sabato la cerimonia della campanella con il primo ministro uscente Draghi. Poi si terrà la prima riunione del nuovo esecutivo.