EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Greenpeace blocca GNL russo

Image
Image Diritti d'autore Ole Berg-Rusten / NTB / AFP
Diritti d'autore Ole Berg-Rusten / NTB / AFP
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'organizzazione ambientalista blocca una nave che trasporta gas liquido di provenienza russa verso la Svezia

PUBBLICITÀ

Greenpeace ha impedito a una petroliera di scaricare gas naturale liquefatto (GNL) russo presso il terminal Gasum di proprietà statale finlandese, sulla costa orientale della Svezia.

Attivisti si sono arrampicati sulle gru utilizzate per scaricare il gas. Il fatto che il gas fossile russo possa ancora fluire in Svezia, più di sei mesi dopo che il presidente Vladimir Putin ha iniziato la sua sanguinosa invasione dell'Ucraina, è inaccettabile", ha comunicato l'organizzazione ambientalista.

L'Europa ha risposto con una serie di sanzioni alla Russia, ma le spedizioni russe di GNL non sono soggette a tali sanzioni. La petroliera si è avvicinata al terminal per poi attendere il da farsi.

Un portavoce di Gasum ha detto che la nave gestita da Gasum: "Aspetta di arrivare sana e salva in porto".

Gasum prende la maggior parte del suo GNL da altri paesi oltre alla Russia, ma una piccola quota viene acquistata in base a un contratto vincolante a lungo termine con la russa Gazprom Export.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rosneft diventa... tedesca: la Germania controllerà tre raffinerie

Svezia, sparatoria nei pressi dell'ambasciata di Israele: diversi arresti

Il dilemma dell'Ue: dalla dipendenza dai combustibili fossili a quella dai metalli