This content is not available in your region

Maltempo in centro-nord Italia. In Corsica raffiche di vento a 224 km/h

Access to the comments Commenti
Di Cinzia Rizzi  Agenzie:  ANSA, AFP
euronews_icons_loading
Spiagge chiuse in Corsica, a causa dell'eccezionale ondata di maltempo
Spiagge chiuse in Corsica, a causa dell'eccezionale ondata di maltempo   -   Diritti d'autore  Daniel Cole/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Piogge torrenziali, trombe d'aria, raffiche di vento a 140 km/h, almeno 2 morti e una ventina di feriti. Questo è il bilancio dell'eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sul centro-nord d'Italia tra Veneto, Liguria, Toscana ed Emilia-Romagna. Colpite in particolare La Spezia, Massa Carrara, Lucca e la riviera di Levante, dove tra le 7 e le 8 del mattino si sono registrati 20 millimetri di pioggia in soli 5 minuti. Toscana e Veneto hanno decretato lo stato di emergenza.

Almeno cinque morti in Corsica

Le raffiche di vento hanno invece toccato i 224 km/h in Corsica, dove si contano cinque vittime e una decina di feriti, tra i quali anche una 23enne italiana, in vacanza sull'isola francese. La questura della Corse-du-Sud ha annunciato l'evacuazione immediata di tutti i campeggi situati nel dipartimento. Per diverse ore 45.000 abitazioni sono rimaste senza elettricità.

Nella Francia continentale, nove dipartimenti del sud e dell'est sono invece alle prese con la conta dei danni, dopo la violenta tempesta che si è abbattuta mercoledì sera e che ha trasformato le strade in veri e propri fiumi di fango.