This content is not available in your region

Ucraina: Zelenksy ordina l'evacuazione dei civili dal Donetsk

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  AP, ANSA
euronews_icons_loading
La prigione di Olenivka distrutta da un attacco venerdì
La prigione di Olenivka distrutta da un attacco venerdì   -   Diritti d'autore  AP/Maxar Technologies

Il presidente ucraino ha esortato i civili a evacuare la regione di Donetsk, teatro di duri scontri con l'esercito russo. La vice premier Iryna Vereshchuck lo aveva anticipato nei giorni scorsi, parlando però di un'evacuazione prima della stagione invernale

"Una decisione governativa è stata presa sull'evacuazione obbligatoria della regione e tutto è in fase organizzativa", ha detto Volodymyr Zelenksy. "Pieno supporto, piena assistenza, sia logistica che economica. Abbiamo solo bisogno ora che a decidersi siano le persone, ma non l'hanno ancora fatto. Per favore, evacuate. Noi vi aiuteremo, non siamo la Russia. Faremo tutto il possibile per salvare il maggior numero di vite umane e limitare al massimo il terrore russo".

Vendetta per i prigionieri morti

Il comandante ad interim del Reggimento Azov dell'esercito ucraino ha promesso vendetta contro Mosca, per l'attacco che ha ucciso decine di prigionieri di guerra ucraini, detenuti nell'area controllata dai separatisti nell'est del Paese.

Nel video pubblicato sabato, Nikita Nadtochiy ha detto che le sue forze considerano l'attacco alla prigione di Olenivka del giorno precedente come "un atto di esecuzione pubblica" da parte della Russia.

Intanto proseguono i bombardamenti a Kharkiv, seconda città del Paese. Tre missili S-300 hanno colpito una scuola, distruggendola. Secondo il governatore della regione, solo nella notte di venerdì sono stati lanciati almeno cinque missili sulla città.