EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Si cercano decine di dispersi dopo la valanga letale sulla Marmolada

una parete della Marmolada
una parete della Marmolada Diritti d'autore Cuerpo Nacional de Rescate Alpino y Espeleológico de Italia/AP
Diritti d'autore Cuerpo Nacional de Rescate Alpino y Espeleológico de Italia/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

domenica sera le operazioni, che coinvolgono 5 elicotteri, sono state interrotte per via dei blocchi di ghiaccio in caduta sul versante

PUBBLICITÀ

Venti persone restano disperse dopo la valanga che ha provocato 7 morti (il settimo corpo è stato ritrovato in mattinata) e 8 feriti gravi nel ghiacciaio della Marmolada, sul gruppo montuoso piu alto delle Dolomiti., nelle Alpi settentrionali italiane.

L'incidente è avvenuto domenica pomeriggio, quando un'enorme massa di ghiaccio, neve e rocce si è distaccata precipitando su un gruppo escursionisti che percorrevano un sentiero molto battuto

Non è stato immediatamente chiaro cosa abbia causato il crollo, ma l'intensa ondata di calore che ha colpito l'Italia dalla fine di giugno potrebbe essere un fattore. La giornata di domenica ha fatto registrare in effetti temperature record, con 10 gradi sulla sommità del ghiacciaio. 

Gli inquirenti parlano di una carneficina, con molti dei corpi irriconoscibili perché smembrati dall'impatto con ghiaccio e detriti.  Le ricerche, tuttora in corso sulla vetta, hanno coinvolto cani da soccorso e almeno cinque elicotteri; domenica sera l'operazione è stata interrotta per via dei blocchi di ghiaccio che continuavano a cadere sull versante.

Morti, feriti e dispersi arrivavano perlopiû da Veneto e Trentino, ma nel gruppo c'erano diversi stranieri

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Colombia: frana travolge le case, ci sono almeno 15 vittime

Le valanghe sono più frequenti e più intense?

Tornare alla luce del sole dopo 500 giorni in una grotta. Il record di Beatriz Flamini