EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Siccità: Comune vieta secondo lavaggio dal parrucchiere

A Castenaso, nel Bolognese. Il sindaco: 'Cittadini capiscono'
A Castenaso, nel Bolognese. Il sindaco: 'Cittadini capiscono'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 28 GIU - Per far fronte alla crisi idrica e limitare i consumi di acqua, a Castenaso, comune alle porte di Bologna, i parrucchieri e i barbieri dovranno effettuare un solo lavaggio della testa ai clienti oltre al risciacquo. Lo prevede l'ordinanza anti sprechi firmata dal sindaco Carlo Gubellini. Un rubinetto lasciato aperto, spiega il Comune, eroga mediamente 13 litri al minuto. Per questo motivo, dice il sindaco al Corriere di Bologna, "moltiplicando per il numero di parrucchieri, circa dieci, e il numero di abitanti sul nostro territorio, poco meno di sedicimila, significa un risparmio di migliaia di litri d'acqua al giorno". E' prevista una sanzione e saranno fatti controlli, "ma l'intento non è punitivo". "Nessuno ha protestato - ha detto ancora il primo cittadino al Resto del Carlino - hanno capito la ratio dell'ordinanza, che non è vessatoria". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, recuperati i cadaveri di tre ostaggi israeliani: aiuti Ue nella Striscia grazie a nuovo molo

Violenza verso politici in aumento in Ue: attacco a Fico tragica svolta nel panorama europeo

Il Green Deal europeo è già sul viale del tramonto?