This content is not available in your region

Slovenia: elezioni parlamentari tra le divisioni politiche

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Slovenia alle urne per eleggere il Parlamento
Slovenia alle urne per eleggere il Parlamento   -   Diritti d'autore  Darko Bandic/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Tra le divisioni politiche va in scena il voto in Slovenia. I seggi per le elezioni parlamentari hanno aperto domenica alle 7 del mattino. Nello stesso giorno del ballottaggio in Francia, nella piccola nazione di 2 milioni di abitanti si gioca un’altra partita fondamentale per l’Europa.

Verso il testa a testa

Secondo i sondaggi sarà una sfida all’ultimo voto tra il partito di maggioranza dell'attuale governo, il Partito democratico sloveno guidato dal premier conservatore Janez Janša e la neonata formazione liberale, il Movimento per la libertà, di Robert Golob, ex top manager di aziende pubbliche. Alleato dell'ungherese Orban e del Serbo Vucic e primo ministro da poco più di due anni, Janša ha portato il paese a destra, sempre più vicino al fronte sovranista europeo, esprimendo posizioni euroscettiche.

La delusione degli elettori

"Ad essere sincera, sono molto delusa da quello che è successo prima delle elezioni, quindi spero che quando tutto questo sarà passato, le cose migliorino e di non vederli più insultarsi a vicenda", dice una elettrice riferendosi alle polemiche che hanno preceduto il voto.

Per approfondire: L'ennesima polemica pre-elettorale in Slovenia

"Oggi è la prima volta che voto. Perché sono qui? Beh, credo che sia un dovere di ogni cittadino"; afferma un neoelettore. 

Uno scenario incerto

I cittadini sloveni potranno scegliere i 90 deputati tra più di 1.400 candidati raccolti in 20 liste. Non è chiaro chi prevarrà tra i due partiti principali, mentre sembra che in nessun caso un singolo partito sarà in grado di formare un governo da solo. La Slovenia potrebbe dunque prepararsi a un governo di coalizione, in cui sarebbe fondamentale il contributo dei partiti minori.

Leggi anche: