EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Guerra russo-ucraina, trascorsi 50 giorni dall'inizio dell'invasione

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un convoglio di aiuti umanitari, accompagnato dalla Croce Rossa, cerca da giorni, senza successo, di entrare a Mariupol

PUBBLICITÀ

Sono trascorsi 50 giorni da quando la Russia ha invaso l'Ucraina: secondo l'Istituto per lo studio della guerra (ISW), le affermazioni russe che prevedono una resa di massa degli ucraini sono probabilmente false, anche se le forze russe hanno continuato a prendere terreno a Mariupol.

Vediamo come è iniziato l'assedio di Mariupol: le truppe russe hanno avviato l'accerchiamento della città all'inizio di marzo, l'assedio ha ucciso migliaia di civili.

Dalle immagini si nota come la situazione sia cambiata sul campo, da inizio marzo a metà aprile.

Fate attenzione alle direzioni dell'offensiva russa: le truppe sono arrivate da est - Mariupol è a soli 60 km dal confine con la Russia - e da sud - dall'annessa Crimea.

Hanno attaccato Mariupol con artiglieria, razzi e missili - danneggiando o distruggendo più del 90% della città: hanno anche tagliato l'accesso all'elettricità, al riscaldamento, all'acqua potabile, al cibo e alle forniture mediche.

I corridoi umanitari dovevano portare aiuti a Mariupol e poi evacuare i civili via Berdyansk a Zaporizhzhya.

Un convoglio di aiuti umanitari accompagnato dalla Croce Rossa cerca da giorni, senza successo, di entrare in città.

Nell'Est, le forze russe hanno condotto solo piccoli attacchi recenti a sud di Izyum.

Le truppe ucraine hanno fatto saltare un ponte che conduceva i militari russi proprio ad Izyum, secondo fonti militari.

Intanto, il ministero della Difesa britannico avverte: i centri urbani hanno affrontato ripetuti attacchi per mano della Russia durante il conflitto.

Le città di Kramatorsk e Kostiantynivka saranno probabilmente obiettivi russi, considerati i simili livelli di violenza raggiunti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crimini di guerra, risultati delle analisi forensi disponibili entro agosto

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice

Botta e risposta tra Kiev e Mosca: 6 morti in Russia e Crimea, una vittima a Kharkiv