This content is not available in your region

Guerra in Ucraina e tensioni in Bielorussia

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame

L'invasione russa dell'Ucraina non trova il sostegno dei cittadini bielorussi. È quanto afferma dal suo esilio Svetlana Tikhanovskaya, considerata la leader dell'opposizione a Lukashenko.

"Il popolo della Bielorussia non appoggia questa guerra. Lukashenko ha trascinato il nostro paese nell'invasione dell'Ucraina perché deve ripagare il Cremlino per il sostegno ricevuto nel 2020. Ma i bielorussi si mobilitano contro la guerra, nonostante la pesante repressione, e la gente è tornata a manifestare. 800 persone sono state arrestate durante queste proteste".

Secondo Michelle Bachelet, Alta commissaria persone sono in stato di detenzione con accuse motivate politicamente: "Il rapporto illustra i modelli e la scala delle violazioni dei diritti umani in Bielorussia. Violazioni che mostrano una natura diffusa e sistematica e comprovano una esecuzione collettiva da parte di molteplici organi dello stato. Ciò giustifica ulteriori valutazioni alla luce del diritto penale internazionale".

Secondo il rapporto Bachelet le proteste in Bielorussia sono aumentate di tono dopo la riforma costituzionale voluta da Lukashenko per autorizzare il dispiegamento sul territorio nazionale di armi nucleari russe.